Elettricità, estesi utenti tariffe biorarie

Le tariffe biorarie, che consentono risparmi per i consumi di elettricità nella notte o nei week end, vengono estese a un maggior numero di famiglie. Lo ha deciso l'Autorità per l'energia elettrica e il gas, che ha approvato le proposte di flessibilità tariffaria formulate dai distributori di elettricità per l'anno 2005.



Fino ad oggi solo nel caso di consumi molto elevati, di circa 4000 kWh all'anno, le famiglie residenti con 3kW di potenza potevano scegliere con convenienza le tariffe biorarie: per il prossimo anno si prevede una convenienza anche per consumi tra 2000 e 2500 kWh. L'entità del risparmio, naturalmente, dipende però dall'effettivo spostamento dei consumi verso le ore a basso costo.

Oggi sono 4 milioni (e diventeranno circa 20 milioni alla fine del 2005) le famiglie che dispongono di contatori elettronici “teleletti” in grado di misurare i consumi nelle diverse ore della giornata, potendo così scegliere tra varie formule tariffarie.
In particolare, le famiglie residenti con 3 kW di potenza contrattuale (escluse quindi le seconde case) potranno optare tra tariffe che concentrano lo sconto nelle ore serali di tutti i giorni della settimana oppure tariffe che concentrano lo sconto nelle giornate di sabato e domenica. Altre offerte riguardano tutti i clienti, residenti e no, e includono offerte specifiche per le case di vacanza o per certi periodi dell'anno.

I dettagli delle offerte tariffarie saranno comunicati dai distributori ai propri clienti attraverso pubblicazioni sui giornali e altri mezzi di informazione. L'Enel dovrebbe pubblicizzare le proprie intorno alla metà di gennaio.

Fonte:Miaeconomia

Condividi questo articolo