ENERGIA. Autorità: da questo mese prezzi biorari e bollette semplificate

Da questo mese di gennaio oltre 20 milioni di famiglie riceveranno la bolletta con i nuovi prezzi biorari dell'elettricità e bollette semplificate per elettricità, gas e dual fuel. Le famiglie avranno dunque la bolletta calcolata con i nuovi prezzi biorari, meno convenienti nei giorni lavorativi dalle 8 alle 19 e più convenienti in tutte le altre ore e in tutti i fine settimana e festivi. Entro la fine del 2011, il nuovo sistema sarà applicato a tutti i consumatori che hanno un contratto di fornitura alle condizioni stabilite dall'Autorità per l'energia e dotati di un contatore elettronico intelligente, che può leggere i consumi nei diversi momenti.

è quanto annunciato nei giorni scorsi dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas, che ha sottolineato anche l'arrivo di una seconda novità: bollette semplificate per le forniture di elettricità o gas o per quelle congiunte di gas ed elettricità (contratti dual fuel). In particolare, le nuove bollette saranno corredate da spiegazioni e saranno più facilmente confrontabili fra loro in modo da garantire una maggior trasparenza, con informazioni aggiuntive per agevolare i clienti nel rapporto con i fornitori (ad esempio, su come inoltrare un reclamo e sulle procedure da seguire per il mancato o tardivo pagamento della bolletta) e informazioni sul tipo di produzione elettrica utilizzata (ad esempio, da rinnovabili, a carbone, a olio combustibile o a gas).

Per quanto riguarda la tariffa bioraria, questa prevede che il costo dell& apos;elettricità avrà prezzi più convenienti nei momenti in cui la richiesta di energia è minore, dalle 19 alle 8 dei giorni feriali, tutti i sabati, domeniche e altri festivi (in bolletta sono le fasce orarie “F23″), quando converrà concentrare almeno due terzi dei propri consumi, utilizzando elettrodomestici come lavatrice, lavapiatti, scaldabagno, forno elettrico, ferro da stiro. Elettricità meno conveniente invece dalle 8 alle 19 dei giorni lavorativi (fascia oraria “F1″). A oggi la differenza di prezzo fra ore più o meno convenienti è del 10% circa perché l'Autorità ha previsto un periodo transitorio. Da gennaio 2012, invece, saranno applicati prezzi biorari che rispecchieranno integralmente il diverso costo dell'elettricità all'ingrosso e dunque le differenze di prezzo saranno più accentuate.

Per questo è importante saper valutare le opportunità di risparmio& lt;/B>, che saranno tanto maggiori quanto più i consumi verranno spostati nelle fasce orarie più convenienti. Per aiutare i consumatori nella ripartizione dei consumi e capire come usare al meglio l'elettricità nei momenti più convenienti, l'Autorità ha messo a disposizione sul proprio sito il PesaConsumi, un simulatore che aiuta a valutare i propri consumi in varie ipotesi di utilizzo degli elettrodomestici.

2011 – redattore: BS

Condividi questo articolo