ENERGIA. Autorità, sanzioni per oltre un mln di euro per bollette gas sbagliate

Sanzioni a due società di vendita del gas per oltre un milione di euro per bollette sbagliate a danno dei consumatori. è quanto deciso dall'Autorità per l'energia che ha irrogato le sanzioni a Eni S.p.A. e Toscana Energia Clienti S.p.A. per aver applicato erroneamente il coefficiente correttivo K alla misurazione dei volumi di gas; ciò con oneri impropri a danno delle bollette dei clienti finali.

“Il coefficiente correttivo K – spiega l'Autorità in una nota stampa – viene utilizzato ai fini della corretta fatturazione del gas consumato, tenendo conto di volume, temperatura e pressione. L'energia contenuta nel volume di gas misurato dal contatore, infatti, varia in funzione della temperatura e della pressione che si riscontrano nelle diverse località.

Per determinare l'energia effettivamente consumata ed effettuare una corretta fatturazione, è dunque necessario, in assenza di contatori specifici, applicare il coefficiente K, che tiene conto in maniera convenzionale della temperatura e della pressione”.

In particolare, ad Eni S.p.A. è stata irrogata una sanzione di 1.023.000 euro mentre l'Autorità ha irrogato una sanzione di 95.000 euro a Toscana Energia Clienti S.p.A.

2009 – redattore: BS

Fonte. helpconsumatori.it

Condividi questo articolo