Fantasie del sole di Barilla: etichetta poco attendibile

Barilla propone varietà di verdure cucinate con altri ingredienti e pronte per essere consumate, sia come contorni sia come condimenti per primi piatti. Me le informazioni in etichetta non corrispondono alla realtà.

Quattro ricette
Il prodotto è disponibile in quattro ricette: zucchine con granella di nocciole, melanzane con trito di anacardi, funghi con pomodorini essiccati, peperoni con scaglie di mandorle. Prezzo per confezione: 2,49 euro.

Cottura e conservazione?
In etichetta si legge che le verdure proposte sono cotte delicatamente, il che farebbe pensare a un prodotto da conservare in frigorifero. In realtà le Fantasie del sole si trovano in vendita sugli scaffali a temperatura ambiente, come avviene per le classiche conserve vegetali, trattate ad alte temperature per garantirne la sterilità e la lunga conservazione, ma anche impoverite dal punto di vista nutrizionale.

Questo nuovo prodotto pronto è confezionato in atmosfera protettiva, un processo di conservazione degli alimenti basato sul principio di sostituire, con l'ausilio di macchine confezionatrici adatte, l'ossigeno presente all'interno della confezione (che facilita la proliferazione microbica danneggiando l'alimento), con gas presenti nell'aria che respiriamo (azoto e anidride carbonica), miscelati però in percentuali diverse, in modo da limitare la crescita microbica e allungare la durata del prodotto.
Ma l'atmosfera protettiva non è di per sé sufficiente a garantire la conservabilità degli alimenti, per cui viene associata ad altri trattamenti volti a incrementarne l'effetto sulla durata del prodotto. Ne consegue che il trattamento termico subito dalle verdure delle Fantasie del Sole sarà ben diverso della “cottura delicata” menzionata; si tratterà presumibilmente di un processo che prevede l'impiego di alte temperature.

Verdura dichiarata poco presente
Ogni confezione contiene 220 grammi di prodotto, ma la verdura che dà il nome alla ricetta in alcuni casi (melanzane e funghi) rappresenta meno della metà del contenuto dell'intera vaschetta. Il resto è costituito da ingredienti più economici, come le cipolle e le carote.
Trattandosi di un piatto pronto da consumare, sono già presenti anche i condimenti: certo non si tratta del salutare (e costoso) olio extra vergine di oliva, ma piuttosto del più comune olio di semi di girasole.

Non soddisfa il fabbisogno
Ma soprattutto, sempre in etichetta, viene riportata la seguente informazione: ” Ogni confezione contiene 2 delle 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura consigliate per un'alimentazione equilibrata, come suggerito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità”, ma facendo quattro conti le quantità non tornano… Prendiamo l'esempio delle zucchine: se consideriamo che mediamente una porzione di verdura da cuocere è pari a 250 g e che dopo cottura le zucchine mantengono il 90% del peso iniziale, ne deriva che porzione di zucchine cotte è, secondo l'indicazione dei nutrizionisti, pari a 225 g. In realtà nella confezione di Fantasie del sole Zucchine con granella di nocciole ci sono circa 170 g di zucchine, e nemmeno l'intero contenuto della vaschetta raggiunge il peso di una porzione di verdura. Siamo dunque ben lontani dal soddisfare il fabbisogno giornaliero di due porzioni di verdure consigliato dagli esperti.

Fonte: altroconsumo.it

Condividi questo articolo