Festa di Natale dei Nonni Politici e anziani a confronto


E così, tra un valzer e una mazurka, alla ‘Festa di Natale del Nonno' organizzata dall'Ote presso l'hotel Pineta Palace di Roma, i politici invitati a parlare sul palco hanno spiegato ciò che hanno fatto, e ciò che intendono fare, per il popolo della terza età. Di fronte a centinaia di ospiti provenienti dai centri anziani di tutto il Lazio Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio, ha rivendicato il potenziamento del servizio del 118 operato dalla sua giunta. “Il parco ambulanze è stato rinnovato e reso più efficiente ” ha detto il governatore del Lazio ” ma sono ancora tante, e lo sappiamo, le cose da fare”. Pertanto l'invito di Marrazzo, memore del suo passato di giornalista al servizio del cittadino, è riassumibile in un verbo: “scrivetemi”. “Scrivetemi alla Regione ” ha detto l'ex conduttore di ‘Mi manda Rai Tre' ” scrivete al mio ufficio stampa e al mio indirizzo online. Ditemi cosa non va, fatevi sentire, fate proposte”. Di certo ai presenti non mancheranno argomenti di rivendicazione.
Presente alla festa anche l'assessore alla Sanità del Lazio, Augusto Battaglia. Che ha ricordato l'ultimo prevvedimento della giunta a favore di anziani e malati: l'abolizione del ticket sanitario. “Dal primo gennaio ” ha annunciato Battaglia ” nel Lazio non si pagherà più il ticket”. Immediati gli applausi. “Stiamo lavorando per raggiungere l'obiettivo di una sanità sempre più giusta, sempre più vicina al cittadino, sempre più universalistica”: questi, in breve, i “compiti per le vacanze”, e per il dopo-vacanze, con cui Battaglia affronterà il Natale e l'inizio del nuovo anno.
Domenico Di Virgilio, sottosegretario alla Sanità, ha ricordato agli anziani la loro importanza: “Siete una risorsa ” ha detto al pubblico ” ci stiamo impegnando per valorizzarvi& quot;. In quanto esponente del governo, Di Virgilio ha ricordato quanto è stato fatto in questi anni: dall'aumento delle pensioni minime, all'innalzamento della fascia di reddito esente da tasse. “Iniziative importantissime ” ha rivendicato Di Virgilio ” per alleviare la precarietà di milioni di anziani italiani”.
L'Ote, per il quale l'interesse della terza età viene prima di quello per gli schieramenti politici, ha riconosciuto nella serata di ieri l'impegno di chi, all'interno delle istituzioni, indipendentemente dalla militanza politica, ha dimostrato di lavorare per i diritti dei nonni. Per questo Marrazzo, Battaglia e Di Virgilio sono stati premiati con uno speciale riconoscimento, il premio ‘Life'. Consegnato agli interessati dallo stesso segretario dell'Osservatorio, Roberto Messina. Con l'invito implicito a non cullarsi sugli allori e a mantenere, ognuno nel proprio ambito di competenza, le tante promesse ancora in attesa di attuazione.

Fonte: Tuoquotidiano

]] >

Condividi questo articolo