Greenpeace: contenuto incerto per 1 scatoletta di tonno su 3

Una scatoletta di tonno su tre contiene specie differenti di tonno mescolate insieme o diverse da quanto indicato in etichetta o che possono variare a seconda del lotto di provenienza. E' quanto rende noto Greenpeace sulla base dei risultati delle analisi genetiche condotte dal laboratorio indipendente spagnolo AZTI Tecnalia su 165 scatolette di tonno, provenienti da 12 Paesi, europei e non, tra cui l'Italia. Le scatolette analizzate appartengono tutte a marche molto popolari sul mercato mondiale, tra le altre Nostromo, Mare Aperto STAR, Riomare e Carrefour.

Greenpeace fa notare come “mescolare due specie diverse di tonno nella stessa scatoletta è una pratica illegale in Europa”. “Dalle nostre analisi – continua l'Associazione – risulta anche che, passando da una scatoletta all'altra dello stesso prodotto, il consumatore può trovare specie differenti di tonno. Questo avviene, per esempio, per i prodotti Nostromo e Mare Aperto STAR, testati in Italia. In questi casi viene usata un'etichetta del tutto generica “Ingredienti: tonno”,tanto legale quanto inaccettabile, che impedisce al consumatore di sapere con certezza cosa mangerà”.

Le analisi, inoltre, rivelano che alcune delle scatolette campionate contengono specie diverse da quanto indicato in etichetta e che tra le specie inscatolate finiscono anche quelle sovrasfruttate, come il tonno obeso.

Tra i principali fattori che contribuiscono a far finire nelle scatolette diverse specie di tonno, comprese alcune sovrasfruttate, Greenpeace ha identificato l'utilizzo di metodi di pesca poco sostenibili, come le reti a circuizione con “sistemi di aggregazione per pesci” o FAD. I FAD sono oggetti galleggianti che attirano esemplari giovani di tonno, ma anche specie minacciate come tartarughe marine, squali balena e altri pesci che regolarmente finiscono in queste reti in modo accidentale. Una volta pescati, tonni diversi vengono conservati e congelati tutti insieme a bordo, e la loro identificazione risulta difficile.

< U>Scarica il report “A scatola chiusa”

Report del laboratorio AZTI Tecnalia

Condividi questo articolo