Ho trovato: associazione italiana uomini casalinghi

Da un anno l'associazione ha preso corpo in struttura organizzata accogliendo quegli uomini che, a tempo pieno o anche solo parziale, si dedicano alle faccende domestiche.

 

Di cosa si tratta:
 Sono uomini che provengono un po' da tutte le zone d'Italia e, fatto singolare rispetto a schemi evidentemente da superare, molti sono uomini del sud Italia. In questo periodo di tempo sono stati fatti importanti passi verso un riconoscimento culturale e burocratico dell'attività di casalingo attraverso un impegno di partecipazione e di presenza praticamente continua che ha visto il presidente, FiorenzoBresciani, schierato in prima linea. La più importante associazione che raggruppa le donne casalinghe italiane (MOICA) ha compreso appieno l'importanza di questa nuova realtà ed instaurato un rapporto di collaborazione e di scambio. Superato un primo periodo di stupore e di attenzioni improntate più all'ironia che al desiderio di comprendere le ragioni di una scelta tanto anticonformista se non addirittura rivoluzionaria, l'opinione pubblica sembra ora accettare con maggior rispetto la scelta dell'uomo che intende dedicarsi, o di fatto già si dedica, ai lavori domestici.

L'associazione, nelle persone del presidente e di altri soci allo scopo disponibili, può essere contattata per tutte le esigenze inerenti l'organizzazione e la conduzione della casa, le piccole problematiche quotidiane, le informazioni riguardanti leggi sui diritti dei casalinghi e quanto altro via internet.
Tra breve uscirà il nuovo portale, ricco di contenuti e nuova grafica.

Fonte:www.mammaepapa.it

Condividi questo articolo