I "casalinghi" In cucina arriva il casalingo Quando lui è meglio di lei, almeno nei lavori di casa

L'attore Jim Carrey si trasformerà in un casalingo nel suo prossimo film, “Me Time”, occupandosi di figli e lavori di casa. Ma senza scomodare gli eroi di celluloide, nella piccola Svizzera italiana l'ex presidente dell'Udc, Paolo Clemente Wicht, è quasi sempre in cucina, Piernando Binaghi, il divulgatore scientifico della Tsi, ama fare la spesa nei supermarket, il giornalista Eros Costantini prepara volentieri qualche manicaretto, il deputato Fabio Bacchetta-Cattori è uso passare l'aspirapolvere… Anche in Ticino gli uomini, chi più chi meno, hanno svestito i panni del macho a tutti i costi e danno una mano nei lavori di casa, un tempo relegati espressamente alle donne.

di Clemente Mazzetta

“La distinzione dei ruoli ormai è superata dal tempo”, spiega Fiorenzo Bresciani, un vero esperto di questa… trasformazione sociale. Ha scritto un libro “Casalingo e contento”, un manuale per sopravvivere alle faccende domestiche, dedicato esclusivamente agli uomini. E prima, sei anni fa, ha costituito l'Associazione uomini casalinghi italiana, mariti che hanno deciso di unire le loro esperienze di casalinghi, un po' per scelta e un po' per necessità. “Ci telefonano da varie parti d'Europa, anche dalla Svizzera e dal Ticino, in particolare emigranti italiani, per conoscere questioni relative alle pensioni, ma anche perché incuriositi dalla nostra scelta”. Bresciani, 55 anni, di Pietrasanta (Toscana), ex commerciante, da anni si è dedicato completamente alle attività domestiche. “In famiglia lavora mia moglie, Daniela, medico-chirurgo”, dice, spiegando che l'associazione è nata dall'esigenza “di vivere la casa e le faccende domestiche come una realtà vitale, fonte piuttosto di piacere, non di stress”. Oltre 4 mila attualmente gli aderenti.
Ma chi sono gli uomini che si iscrivono, qual è l'identikit del casalingo? “La maggior parte sono sposati e solo alcuni, come me, si dedicano totalmente ai lavori domestici, altri soltanto al ritorno dal lavoro, altri sono single”, spiega Bresciani. Molti sono uomini in pensione che hanno scoperto il piacere di stare in casa. L'idea ha avuto tanto successo che l'anno scorso l'associazione dei caslainghi italiani ha organizzato dei corsi di settore. “Dei veri e propri “master on management” in cui si insegna a stirare, lavare, cucinare, stendere i panni…”, aggiunge Bresciani, che per l'occasione si è trasformato in docente di “stirologia”, tecnica e prassi, e in ‘epistomologia del bucato”. “Abbiamo organizzato anche un corso dimostrativo alla Fiera della sposa di Torino – aggiunge Bresciani -, dedicato ai novelli coniugi che si sono molto divertiti ad apprendere le tecniche di base…”. L'idea guida è considerare le faccende domestiche qualcosa di
piacevole e nient'affatto riduttivo per la dignità maschile. “Con noi gli uomini riscoprono il piacere di essere partecipi di attività che venivano considerate umilianti o poco dignitose per un vero maschio. Anzi potersi occupare completamente e a tempo pieno della casa è fonte di orgoglio”. L'iniziativa ha però suscitato anche qualche mugugno nelle controparti, nelle mogli che si sono scoperte un “concorrente” fra le mura di casa. “Pensavo che sarebbero state felici, le donne, di avere un'associazione che cambiasse la mentalità -rivela Bresciani -, invece mi son trovato di fronte ad un muro. Evidentemente la donna che è sempre stata la regina della casa ha visto nell'uomo che lasciava le pantofole e il divano per indossare il grembiule, un vero e proprio rompiscatole”. Però adagio adagio le resistenze si stanno affievolendo. Anche perché l'associazione dei casalinghi sta lavorando assieme alle associazioni di casalinghe per quanto concerne il riconoscimento pensionistico e per gli infortuni in ambito domestico.

Il?cinema
Jim Carrey sarà un casalingo nel prossimo film “Me time”

Le lezioni
In Italia vengono organizzati dei corsi in economia domestica per soli uomini

Il contrasto
Le associazioni delle donne non capiscono queste nuove tendenze maschili

La politica
Fabio Bacchetta Cattori tra i lavori domestici ama passare l'aspirapolvere, Paolo?Clemente Wicht, cucinare
I single
Volenti o nolenti, per non pagare la colf, sono obbligati ad occuparsi dei mestieri di casa

Gli irriducibili
Ma una grande maggioranza di uomini, non aiuta la moglie in casa

il libro
Casalingo e Contento
Casalingo e Contento è il primo “manifesto del riscatto domestico”.
Il libro adotta un approccio equilibrato, pratico e ironico, quasi un po' zen. Pensato per gli uomini, ma rivolto anche alle donne delle nuove generazioni, il testo è stato scritto da Fiorenzo Bresciani, di Pietrasanta, presidente dell'Associazione uomini casalinghi.

I numeri
31 ore
Il tempo

Le ore che le donne dedicano mediamente ogni settimana ai lavori domestici e famigliari.

15
le differenze

Le ore che gli uomini dedicato alle faccende domestiche, incluso giardinaggio e bricolage

250
Il soldi

Il valore in miliardi di franchi del lavoro casalingo secondo L'Ufficio federale di statistica

1971
Il soldi

Il valore in miliardi di franchi del lavoro casalingo secondo L'Ufficio federale di statistica

Pubblicato il: 16 settembre 2007
Lunghezza dell'articolo in battute: 5329
Pubblicato da:http://www.caffe.ch/temp/articolo.cfm?ID=17768

Condividi questo articolo