I single inglesi si danno al risparmio

I sudditi di Sua Maestà che risparmiano di più sono giovani, single ed hanno un lavoro part time. Secondo un'indagine dell'agenzia finanziata dal Governo di Londra, National Savings and Investment, i 'migliori' risparmiatori d'oltremanica sono i giovani al di sotto dei 25 anni, i quali mettono da parte il 9,8% del reddito mensile, contro una media nazionale pari al 6,7%.



I single mettono invece nel salvadanaio l'8,9% del reddito percepito, contro il 5,9% delle coppie. I lavoratori part time risparmiano l'8% del reddito, contro il 7,2% dei lavoratori impiegati a tempo pieno.

Il livello dei risparmi personali in Gran Bretagna è diventato fonte di crescente preoccupazione a causa dell'impennata del debito accumulato dalle famiglie e dai timori sul futuro delle pensioni. Ma, secondo Dax Harkins, esperto di NS&I, ''l'etica sul risparmio dei gruppi più vulnerabili finanziariamente, sebbene potrebbe derivare dal bisogno, indica però la presenza di un attivo desiderio di non far parte della cultura odierna del debito''.

La media nazionale dei risparmi accumulati dalle famiglie britanniche in rapporto al reddito è cresciuta al 6,2%, nel secondo trimestre di quest'anno, contro il 5,5%, lo scorso anno. Ma è comunque ancora quasi pari alla metà della media registrata nel 1993, di poco inferiore al 12%.

Fonte:miaeconomia

Condividi questo articolo