Il musical dei casalinghi

In lavorazione con l'aiuto del comune di Pietrasanta di: Marco Maccioni

 

PIETRASANTA -

Sta scomparendo una figura che, per molto tempo, Ha prevalso nell'immaginario collettivo sulla figura maschile. Il famoso e celebrato “uomo che non deve chiedere mai” ha vita breve.

Almeno questo e quello che pensa il presidente dell'ormai famosa Associazione Italiana Uomini Casalinghi, Fiorenzo Bresciani, che da circa dieci anni a Pietrasanta porta avanti questa realta regolarmente costituitasi solo quest'anno.

L'associazione, che ha come sìmbolo un cavalluccio marino, accoglie ormai 3.570 uomini di tutta Italia con lo scopo di dar voce a quella categoria di maschi che, pur non perdendo assolutamente dignità, si occupano delle faccende e dei lavori domestici, non importa se a tempo pieno o a tempo parziale.

“Sta diventando il ruolo dell'uomo nuovo – afferma Fiorenzo Bresciani – un uomo che ha fatto la scelta di riconciliarsi alla donna per dar vita ad un rapporto basato sul rispetto e sull'uguaglianza tra i sessi”. Nell'era delle donne manager non stona di certo la figura dell'uomo casalingo; questa che sembrava una simpatica iniziativa sta riscuotendo un successo straordinario e la sua eco raggiunge tutto il paese anche a livello mediatico.



Ma non'e tutto ” prosegue il presidente Bresciani ” infatti la più importante associazione delle donne casalinghe Italiane (Il MO. I.CA.) sta collaborando con noi perchè ha compreso lo spirito rivoluzionario dei nostri intenti”.

Anche l'Associazione europea delle casalinghe ha invitato i casalinghi a partecipare al Convegno Europeo a Roma il prossimo mese.

Ma c'è di più: dal cilindro di questa magica associazione e uscito un progetto unico nel suo genere:” Si tratta di un musical dal titolo Casalinghi”s Picture Show – spiega Bresciani – e non è altro che l'evoluzione dell'uomo da essere primitivo a casalingo, a uomo nuovo”.

Il progetto, che si avvale della collaborazione del Comune di Pietrasanta, che metterà a disposizione i locali per la preparazione e le prove dello spettacolo, è in lavorazione già da un anno ma non uscirà prima della prossima primavera. Bresciani accenna ad un interessamento da parte di numerosi teatri ed emittenti nazionali importanti. Musiche originali del casalingo fiorentino Andrea Baggio per i testi e la regia del casalingo livornese Fabio Vannozzi, scenografia e direttore del balletto Franco Cecchini. Si tratta di un musical che dimostrerà – fa capire Bresciani – che l'uomo casalingo e anche capace di fare spettacolo, con ironia e con quello spirito che contraddistingue tutti i mèmbri dell'associazione.


Condividi questo articolo