Incidenti Domestici, Censis: sono 4 Milioni All`anno

E` la casa il luogo piu` “pericoloso“ per gli italiani disattenti: tra le mura domestiche avvengono infatti ben 4 milioni di incidenti all`anno.

 

 

 

 

 

 

 

 & lt;/P>

 Quelli sul lavoro sono poco piu` di un milione, quelli sulla strada 300 mila. La fotografia della sicurezza negli interni domestici e` del Censis, che ha presentato il primo rapporto annuale sul valore della sicurezza in Italia.
La ricerca mette in evidenza una `falda` molto consistente di microincidentalita` domestica, del tutto sommersa che nel 2003 ha coinvolto il 27,8% degli italiani. Un dato particolarmente significativo se si confronta con le statistiche ufficiali: 7,6%. Per le donne, per i casalinghi/e e per gli abitanti dell`Italia centro-meridionale, il dato sale rispettivamente al 32,8%, al 33,1% e al 33%. Nella geografia dei luoghi domestici piu` pericolosi, al primo posto c`e` la cucina: qui gli italiani ritengono che avvenga il maggior numero di incidenti.

Il soggiorno e le altre camere della casa, bollate dai dati strutturali come luoghi molto a rischio, non sono affatto riconosciuti come tali, mentre sono decisamente sopravvalutati i rischi che si producono in bagno.
Sono almeno tre, secondo lo studio del Censis, i fattori da cui dipendono gli infortuni domestici: qualita` del sistema abitativo; caratteristiche dei prodotti che entrano in casa; comportamenti individuali. La qualita` del sistema abitativo e` ancora molto bassa: i problemi piu` evidenti riguardano le infiltrazioni e le perdite d`acqua, soprattutto nelle regioni del Sud, dove un quarto delle case fa i conti con questo tipo di difficolta`. Ma sono soprattutto i comportamenti a produrre insicurezza: il 46,1% degli italiani negli ultimi tre mesi (con punte del 50,3% tra i giovani con meno di 30 anni, e del 56,6% tra studenti e disoccupati) ha avuto almeno un comportamento a rischio per se stesso, per i familiari e persino per i co-inquilini. Ma cosa fanno gli italiani di cosi` rischioso? Dimenticano pentole sul fuoco acceso (12,2%); lasciano rubinetti aperti (11,9%); utilizzano gli apparecchi elettrici quando sono bagnati (11,2% ); spengono gli elettrodomestici tirando il filo della spina (10,9%); lasciano il gas aperto (9,1%).

Autore Emanuela Negretti

Tratto da:www.millemele.it

Condividi questo articolo