Indennità di maternità anche ai padri

La Corte Costituzionale riconosce, con la sentenza 14 ottobre 2005 n. 385, con un intervento additivo, al padre libero professionista il diritto di percepire, in alternativa alla madre, l'indennità di maternità, fino ad oggi riconosciuta solo a quest'ultima ed ai padri lavoratori dipendenti di pubbliche amministrazioni, di privati datori di lavoro, nonché ai soci lavoratori di cooperative.

 La decisione, la cui attuazione spetta al legislatore nel rispetto dei principi sanciti in sentenza, risulta di particolare interesse, in quanto costituisce un ulteriore passo in avanti per la tutela dei diritti della famiglia e del bambino, nonché per il riconoscimento dell'uguaglianza dei diritti delle diverse categorie di lavoratori.

Fonte: Ministero delle pari opportunità

Documenti allegati:

Sentenza n° 385

Condividi questo articolo