Inflazione: Codacons, su alimentari stangata da 33 euro a famiglia

Inflazione: Codacons, su alimentari stangata da 33 euro a famiglia Secondo i dati provvisori resi noti oggi dall'Istat, l'inflazione, ad ottobre, è tornata a crescere. Il tasso annuo è salito dello 0,3%, mentre i prezzi su base mensile sono cresciuti dello 0,1%.Il dato conferma che il Codacons aveva, purtroppo, ragione. A chi il mese scorso aveva cantato vittoria per un calo dello 0,2% su base mensile, infatti, avevamo replicato dicendo che si trattava di valori falsati da cali stagionali, legati alla fine delle vacanze.

La cosa più preoccupante, si legge nella nota del Codacons, è che l'inflazione sia salita nonostante sia scesa la benzina (-2,7%), il gasolio, il gas, insomma tutto il comparto energetico. Che succederà a novembre, vista l'impennata dei prezzi energetici che si sta registrando in questi giorni?Ma il dato più negativo è che, dopo il blocco temporaneo di settembre, riprendono inesorabili a salire i prezzi degli alimentari, + 0,1% (+0,7% su base annua). Per questo le famiglie italiane spenderanno per mangiare, a fine 2009, ben 333 euro in più rispetto al 2008.

 Dopo la fine dei saldi, riprendono a salire anche abbigliamento e calzature, aumentati dello 0,4% rispetto a settembre (+1,2% su base annua). Le famiglie dovranno così sborsare, nel 2009, 69 euro in più rispetto al 2008. & quot;Una dimostrazione del fatto che se si vogliono abbassare i prezzi, occorre aumentare la concorrenza nel settore, ad esempio con i saldi liberi, vendite sottocosto libere, orari liberi, aperture domenicali libere' – dichiara il Presidente Codacons, Carlo Rienzi.

Fonte: www.repubblica.it

Condividi questo articolo