Istat: economia e famiglia, italiani soddisfatti

Considerano la propria situazione economica invariata, in maggioranza dichiarano di disporre di risorse economiche adeguate, segnalano problemi quali il traffico, l'inquinamento dell'aria, la sporcizia. è il ritratto che emerge dall'ultimo rapporto Istat.

Considerano la propria situazione economica sostanzialmente invariata rispetto all'anno scorso, in maggioranza dichiarano di disporre di risorse economiche adeguate, sono soddisfatti delle relazioni familiari e amicali, segnalano problemi concreti nelle aree in cui vivono, fra i quali il traffico, l'inquinamento dell'aria, la sporcizia. è il ritratto che emerge dal rapporto dell'Istat “La soddisfazione dei cittadini per le condizioni di vita nel 2009″ presentato oggi.

 Gli indicatori sono positivi per le relazioni familiari – il 90,1% delle persone si dichiara soddisfatto – e per quelle amicali (82,4%) ma anche il dato relativo allo stato di salute mostra percentuali elevate: il 79,7% della popolazione esprime un giudizio complessivamente positivo (molto o abbastanza soddisfatto) che naturalmente tende a diminuire al crescere dell'età. Soddisfazione (molta o abbastanza) per il lavoro viene espressa dal 75,3% degli intervistati, con una percentuale maggiore fra le donne. Minore (63,9%) è la percentuale di soddisfazione del tempo libero, anche qui con differenze significative per le donne sulle quali pesa di più il lavoro familiare.

Segnali incoraggianti arrivano dalla valutazione della situazione economica familiare: la percentuale di famiglie che giudica la propria situazione economica sostanzialmente invariata rispetto all'anno precedente è più alta di quella rilevata nel corrispondente periodo del 2008 (44,9% rispetto a 39,4%). Parallelamente, diminuisce la percentuale di famiglie che riferisce un peggioramento della propria situazione (dal 54,5% al 50%). In particolare, quelle che la considerano molto peggiorata passano dal 16,2% al 13,1%. Le tendenze, precisa l'Istat, vanno valutate tenendo conto del fatto che tra il 2007 e il 2008 era stato osservato un incremento particolarmente rilevante di quanti percepivano la propria situazione economica in peggioramento (dal 41,0% a 54,5%). Il 52,9% delle famiglie dichiara di disporre di risorse economiche adeguate, il 38,8% di risorse scarse, il 6,7% di risorse insufficienti, solo lo 0,9% di risorse ottime. Complessivamente, la percentuale di persone che si dichiara molto o abbastanza soddisfatta della propria situazione economica è pari al 46,9%, mentre l'altra metà (50,6%) si dichiara per niente o poco soddisfatta.

E i problemi quotidiani? Sono relativi a traffico, inquinamento, sporcizia, mentre diminuiscono coloro che indicano problemi di sicurezza (dal 36,9% dell'anno scorso al 29,7% di quest'anno). In particolare, i problemi maggiormente sentiti dalle famiglie sono il traffico (45,2%), la difficoltà di parcheggio (39,5%), l'inquinamento dell' aria (39,3%), il rumore (35,5%), la sporcizia nelle strade (31,2%), la difficoltà di collegamento con i mezzi pubblici (29,2%) e il rischio di criminalità (29,7% ); non si fida a bere acqua dal rubinetto il 32,2% delle famiglie, mentre l'irregolarità nell'erogazione dell'acqua è considerata un problema dall'11,5%.

2009 – redattore: BS

Fonte: helpconsumatori.it

Condividi questo articolo