Italia Nostra lancia la "Rete dei cittadini per il riciclo"

Mille famiglie del Nord, del Centro, del Sud e delle Isole impegnate nella raccolta differenziata disponibili a mettersi in rete per dimostrare che anche gli Italiani sono capaci di riciclare gran parte dei loro scarti domestici. A cercarle è Italia Nostra, che vuole in questo modo realizzare il primo sondaggio sul riciclo in Italia e scoprire in questo modo qual'è la reale percentuale di raccolta differenziata che le famiglie italiane sono in grado di realizzare.

 I mille cittadini per il riciclo che aderiranno all'appello di Italia Nostra, per quattro mesi dovranno pesare la carta, la plastica, il vetro, i metalli, gli scarti di cucina ed inviare tramite internet tutte le informazioni. Con questo sistema si saprà anche quanto realmente ci costa lo smaltimento di un chilo dei nostri cosiddetti rifiuti indifferenziati.

Sono già diverse decine i cittadini che si sono impegnati nella realizzazione di questo progetto che, ad oggi, ha avuto il patrocinio dei Comuni di Roma, Genova, Bogliasco, Vernazza e della Regione Liguria.
Per aderire al progetto ” La Rete dei Cittadini per il riciclo” comunicare nome della famiglia, della città di residenza e indirizzo di posta elettronica a: retericiclatori@italianostra.org
I dettagli del progetto “La Rete dei Cittadini per il Riciclo”, le istruzioni, i moduli per registrare i pesi dei materiali differenziati, il questionario dei risultati da compilare on line, sono consultabili nella “home page” del sito di Italia Nostra: www.italianostra.org
Fonte: Italia Nostra

Condividi questo articolo