Le ricette di Stagione Zucca

In autunno, il sistema immunitario e l'energia psicofisica tendono ad essere meno vitali. Cibi leggeri ma ricchi di sostanze nutrizionali come la zucca, sono l'ideale per affrontare i primi freddi, la stanchezza, la scarsa resistenza alle malattie. Con poche calorie, ma tanta provitamina A e magnesio, la zucca è un integratore naturale energetico particolarmente efficace per contrastare la spossatezza mentale e la depressione stagionale. Utile dunque per chi soffre di ansia, abbinata a stanchezza cronica e insonnia.

Torta di zucca e ricotta

Tempi di preparazione: 40'

Tempi di cottura: 20'

Difficoltà: media

Vegetariano

Per 6 persone

Per l'impasto: 150 g di farina di kamut, 150 g di farina integrale di farro,

1 bustina di lievito per dolci, 4 cucchiai d'olio e. v. d'oliva, sale

Per il ripieno: 400 g di polpa di zucca, 200 g di ricotta, 3 cucchiai di pinoli,1 cucchiaio di rosmarino tritato, 2 cucchiai d'olio e. v. d'oliva,sale;

qualche seme di zucca per decorare

1 Lessate la zucca tagliata a pezzi grandi per 15 minuti circa, scolatela e lasciatela raffreddare.

2 Miscelate la farina di kamut con la farina di farro e disponetele a fontana su una spianatoia. Versate nel centro 150 ml d'acqua tiepida e 3 cucchiai d'olio, aggiungete un pizzico di sale e fate impastare ai bambini per qualche minuto.

3 Dividete l'impasto in 2 parti: una più abbondante dell'altra. Quindi stendetele ottenendo 2 dischi di grandezza differente. Con quello più grande foderate fondo e bordi di una teglia ricoperta con carta da forno. Coprite con un panno le sfoglie e lasciatele riposare per qualche minuto.

3 Preparate, nel frattempo, il ripieno. Schiacciate con una forchetta la zucca, poi unite la ricotta, i pinoli, l'olio, il rosmarino e poco sale, quindi amalgamate con cura.

4 Distribuite la farcia sopra la base di pasta, ricoprite con l'altra sfoglia e spennellatela con un cucchiaio d'olio circa. Infornate a 180 °C per una ventina di minuti; un paio di minuti prima prima di terminare la cottura, distribuite i semi di zucca. Servite la torta calda o tiepida.

Insalata russa alla barbabietola con nocciole

Tempi di preparazione: 20'

Tempi di cottura: 5& apos;

Difficoltà: media

Vegetariano, senza latticini e glutine

Per 4 persone

2 cespi di indivia belga, mezza barbabietola cruda (oppure 40 ml di succo di barbabietola in bottiglia), 40 g di nocciole sgusciate, 250 ml d'olio di girasole, 80 ml di latte di soia, sale

1 Tostate le nocciole in forno a 180 °C per 5 minuti circa. Poi tritatele grossolanamente o pestatele nel mortaio.

2 Tagliate l'indivia belga a rondelle di mezzo centimetro e mettetela a bagno per 10 minuti allo scopo di attenuare l'amarognolo.

3 Centrifugate la barbabietola per ottenerne il succo (oppure grattugiatela e

premete la polpa attraverso un panno). In alternativa utilizzate il succo pronto.

4 Riunite nel bicchiere del frullatore a immersione il latte di soia, il succo di

barbabietola e un pizzico di sale. Lasciate riposare qualche minuto perché la temperatura degli ingredienti si uniformi, quindi cominciate a emulsionare aggiungendol& apos;olio a filo. A volte questa maionese vegan ci mette un po' a montare: abbiate pazienza e, dopo qualche minuto, il composto diventerà soffice e cremoso.

5 Scolate e asciugate l'insalata, conditela con una presa di sale, aggiungete

qualche cucchiaio di maionese e mescolate il tutto dolcemente.

Contorno bicolore di insalate grigliate alle noci

Tempi di preparazione: 10'

Tempi di cottura: 10'

Difficoltà: facile

Vegetariano, senza latticini e glutine

 

Per 4 persone

4 cespi di indivia belga, 2 cespi di radicchio rosso di Treviso, 12 noci, olio e. v. d'oliva, sale, pepe bianco

1 Eliminate le foglie rovinate dal radicchio rosso e, prendendo come punto di riferimento la radice, dividetelo in 4 spicchi, in modo che ogni spicchio conservi un quarto di radice con le foglie ancora attaccate. Dividete a metà per il lungo l'indivia belga (solo se molto grande dividetela in 4 spicchi). Sgusciate le noci e tritatene grossolanamente i gherigli.

2 Scaldate una piastra (meglio se di ghisa) e grigliate a calore moderato le 2 insalate, facendo attenzione a non bruciarle.

3 Alternate nei piatti gli spicchi di radicchio e di belga, salate leggermente e pepate a piacere. Conditele con un filo d'olio, cospargete il trito di noci e servite.

il menù: MIELE oro in cucina

è un ingrediente fantastico per profumare e rendere speciali i piatti salati. E ogni varietà ha i suoi abbinamenti preferiti. Scopritelo con le nostre ricette che abbinano il miele di castagno ai formaggi o di eucalipto ai cereali…

Blini di castagne con caprino e miele di castagno (foto)

Tempi di preparazione: 15'

Tempi di cottura: 20'

Difficoltà: media

Vegetariano, senza glutine

Va preparato in anticipo

Per 16 blini

150 g di farina di castagne, 1 tronchetto di formaggio fresco di capra da circa 150 g, 5-6 noci, 1 albume, 200 ml di acqua frizzante, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, 1 cucchiaio di erba cipollina tritata, miele di castagno, olio di semi di girasole, sale, pepe

< P>1 Setacciate in una ciotola la farina di castagne con un pizzico di sale. Quindi stemperatela con l'acqua gassata un po' per volta, mescolando accuratamente con una frusta (a mano o elettrica) per sciogliere i grumi.

2 Montate l'albume a neve ben ferma e incorporatelo alla pastella mescolando dolcemente dall'alto verso il basso per non smontarlo: dovete ottenere un risultato simila a una mousse. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate riposare per circa 40 minuti al fresco.

3 Scaldate su fuoco basso una padella col fondo pesante spennellata con olio di girasole (o strofinata con carta da cucina unta). Versate un paio di cucchiaiate della pastella riposata per ogni blini, creando delle piccole crêpes spesse del diametro di 6-7 cm. Cuoceteli 2 minuti circa per parte, impilandoli man mano su un piatto tenuto in caldo.

4 Accomodate su ciascuno una rondella sottile di caprino, da cospargere col prezzemolo, l'erba cipollina e una macinata di pepe. Completate con il miele di castagno colato a filo e con un pezzetto di gheriglio di noce. Questi blini sono ottimi sia caldi che tiepidi.

Cuscus ricco alle spezie con miele millefiori

Tempi di preparazione: 30'

Tempi di cottura: 40'

Difficoltà: facile

Vegetariano, senza latticini

Per 4 persone

300 g di cuscus (anche integrale), 400 g di zucca, 400 g di patate, 300 g di verza, 200 g di ceci cotti, 2 cucchiai di miele millefiori (oppure di acacia), 6 albicocche secche, 30 g di uvetta, 4 carote, 2 porri, 2 gambi di sedano, 1 cipolla grande, 2 spicchi di aglio, 30 g di zenzero fresco (circa 3 cm), mezzo limone, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato, 3-4 cucchiaini di spezie per cuscus o di cumino in polvere (vedi nota in fondo ricetta), 1 bustina di zafferano, 1 l di brodo vegetale, olio e. v. d'oliva, sale, pepe

1 Mettete a rinvenire le albicocche e l'uvetta in una tazza d'acqua. Riducete il sedano e le carote in bastoncini, i porri in nastri e poi in striscioline, la verza in listarelle larghe un paio di centimetri, la zucca e le patate in cubetti di 2 cm di lato. Tritate finemente insieme cipolla, aglio e zenzero, infine spremete il limone e dividete in filetti la sua scorza.

2 Rosolate dolcemente cipolla, aglio, zenzero e scorza di limone per 5 minuti in un tegame con 3 cucchiai d'olio. Unite, quindi, le spezie per il cuscus e fatele soffriggere, mescolando continuamente per un minuto. A questo punto aggiungete nel tegame le carote, il sedano e la verza, lasciando insaporire brevemente.

3 Unite il brodo, lo zafferano, il miele e il succo del limone alle verdure, salate, pepate e portate a ebollizione. Dopo una decina di minuti aggiungete le patate, i porri e la zucca, quindi proseguite per altri 10 minuti. Per ultimi, unite i ceci, l'uvetta e le albicocche ben scolate; dopo una decina di minuti terminate la cottura. Controllate il sale e profumate il tutto col prezzemolo e col coriandolo.

4 Portate a ebollizione, nel frattempo, 350 ml d'acqua leggermente salata, versatevi un cucchiaio d'olio e il cuscus, mescolate e levate dal fuoco. Lasciate riposare, coperto, per 5 minuti, poi sgranate il cuscus con una forchetta, condendolo con un cucchiaio d'olio. Portatelo subito in tavola insieme al misto speziato ancora caldo.

Grano saraceno con finocchi, formaggio e miele di eucalipto

Tempi di preparazione: 15'

Tempi di cottura: 30'

Difficoltà: facile

Vegetariano, senza glutine

Per 4 persone

320 g di grano saraceno, 100 g di Asiago (o formaggio simile), 2 cucchiai di miele di eucalipto, 1 finocchio grande, 1 cipolla dorata, olio e. v. d'oliva, sale, pepe

1 Mondate il finocchio: eliminate le foglie più dure e riducete le restanti in cubetti.

2 Tritate finemente la cipolla e fatela imbiondire in una casseruola insieme all'olio. Aggiungete i tocchetti di finocchio e saltateli per un paio di minuti. A questo punto unite il grano saraceno, mescolate e coprite a filo con acqua bollente leggermente salata. Portate a cottura (ci vorranno dai 20 ai 30 minuti), aggiungendo altra acqua bollente man mano che viene assorbita. Mescolate di tanto in tanto.

3 Levate dal fuoco e mantecate subito col formaggio grattugiato grossolanamente, il miele e una macinata di pepe. Coprite e lasciate riposare per un minuto prima di servire.

A.I.A.B. Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica

Fonte: il Mangiabio

Condividi questo articolo