L'eccellenza premia: crediti ed incentivi agli studenti più brillanti

Con tre provvedimenti, emanati nell'arco di una settimana, il Governo vuole dare nuovo slancio agli studi e premiare l'impegno scolastico, incentivando l'eccellenza, garantendo a tutti pari opportunità.

D'ora in poi un buon curriculum scolastico sarà un credito spendibile per accedere alle facoltà universitarie a numero chiuso: è questo uno dei punti qualificanti dello schema di decreto legislativo approvato oggi (27 luglio 2007) dal Consiglio dei ministri, su proposta dei ministri Fioroni e Mussi.

Il provvedimento prevede fra l'altro che, nel punteggio massimo di 105 punti per l'ammissione ai corsi universitari, 80 saranno assegnati sulla base del risultato del test d'ingresso e 25 punti saranno dati agli studenti che abbiano conseguito risultati di eccellenza a scuola e in materie propedeutiche a quelle oggetto del corso di laurea.

Dal prossimo anno scolastico, la scuola premierà e incentiverà i risultati di eccellenza degli studenti italiani del triennio delle superiori. Il certificato di eccellenza darà accesso non solo ai crediti formativi ma anche e soprattutto a incentivi che andranno dai benefici di tipo economico all'ammissione a tirocini formativi, dai viaggi di istruzione e visite a siti specialistici ai benefit e accreditamenti per l'accesso a biblioteche, musei e altri luoghi di cultura. E' quanto prevede il decreto legislativo approvato nel Consiglio dei Ministri del 20 luglio 2007 su proposta del Ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni

Incentivando i risultati di eccellenza si vuole promuovere un innalzamento dei livelli di apprendimento degli studenti nelle diverse discipline e garantire a tutti pari opportunità per vedere valorizzate le proprie capacità. Con queste finalità nasce l'Albo nazionale degli studenti eccellenti, previsto da una Direttiva firmata il 26 luglio 2007 dal Ministro della Pubblica Istruzione Fioroni.

Gli studenti – che abbiano ottenuto risultati di eccellenza – saranno inseriti in un Albo nazionale, a disposizione delle università, delle istituzioni di Alta cultura, delle comunità scientifiche ed accademiche e delle imprese interessate. Nell'Albo saranno inclusi anche gli studenti vincitori di competizioni scolastiche di livello particolarmente elevato quali le Olimpiadi nelle varie discipline scolastiche, certamina e competizioni nazionali. Inoltre, agli studenti che conseguono 100 e lode agli esami di Stato verranno inoltre assegnati buoni da utilizzare per l'acquisto di libri e altri sussidi scolastici, testi universitari e riviste scientifiche. Per quest'anno, l'entità degli importi dei buoni verrà stabilita con un provvedimento successivo.

Fonte: www.governo.it

Condividi questo articolo