Lo zenzero

Le mille proprietà dello Zenzero In Cina è utilizzato come condimento o candito, ma è anche un ottimo rimedio contro il raffreddore e numerosi malanni…

Zingiber officinale, è una pianta erbacea perenne di portamento eretto che al massimo raggiunge il metro d'altezza, appartenente alla famiglia delle zingiberacee, altro non è che lo zenzero.

D'origine asiatica, lo zenzero fu introdotto in Africa dai portoghesi e nelle Indie occidentali dagli spagnoli, che introdussero in Europa fin dal XVI secolo, un fiorente commercio di zenzero giamaicano.

La parte più utilizzata di questa pianta è il rizoma carnoso.

In Cina il rizoma essiccato è impiegato da millenni come condimento di svariati piatti, oppure è consumato candito.

Nell'antichità si riteneva che lo zenzero contribuisse a prevenire la peste e lo si consigliava ai marinai per difendersi dallo scorbuto.

L'aroma dello zenzero, intenso e bruciante, è apprezzato in piatti sia dolci sia salati.
Tritato o tagliato a fiammifero, è utilizzato per condire carne e pesce e in alcuni casi anche per le verdure.

Lo zenzero rosa sottaceto (gari), è il condimento più diffuso per il sushi giapponese.

Molteplici sono le proprietà terapeutiche di questa pianta, analgesica, antiossidante, antisettica, antispasmodica, battericida, espettorante, febbrifuga, lassativa, stimolante, tonica etc.

Nel caso di raffreddore o sinusite potete provare con gli impacchi di zenzero.

Mettete in una ciotola 2 cucchiaini di zenzero in polvere, 2 cucchiaini di olio extravergine d'oliva e un cucchiaino di succo di limone. Mescolate in modo energico.

Applicate il composto sulla fronte e sul petto 2 o 3 volte al giorno.

Ricordate che a causa delle proprietà riscaldanti dello zenzero, la parte trattata può risultare arrossata una volta rimosso l'impacco.

Fonte: http://approfondimenti.estetispa.com

Condividi questo articolo