Maxibollette, al Mise tavolo di confronto con operatori e Consumatori

Sono quasi 10 milioni gli utenti che negli ultimi 5 anni hanno ricevuto almeno un maxiconguaglio sulle bollette di energia elettrica e gas, con importi assolutamente campati in aria: sono ormai numerosi i casi di bollette di migliaia di euro che, dopo l’intervento delle Associazioni dei consumatori, si riducono a poche centinaia di euro. Oggi finalmente la questione arriva sul tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico che ha deciso di dare seguito al mandato parlamentare che impone al Governo di trovare una soluzione ai maxiconguagli e apre un tavolo di confronto tra Governo, operatori e consumatori.

“L’aria che tira non lascia presagire nulla di buono – denuncia Codici – gli operatori “distributori” non hanno nessuna intenzione di riconoscere le loro responsabilità. Il consumo stimato deve diventare l’eccezione e non la regola! Se oggi non recepiranno le nostre proposte (concordate tra l’altro con gli operatori della vendita), andremo fino in fondo per ottenere la moratoria e la sospensione dei pagamenti così come ha chiesto il Parlamento!” commenta Luigi Gabriele del Codici.

Condividi questo articolo