Milano, dal 1° marzo pane scontato dell'80% alle famiglie numerose

Dal 1° marzo, per tre mesi, i panifici di Milano adottano le famiglie numerose. Cosa vuol dire? Per 62 famiglie numerose, adottate da 62 panifici di Milano e provincia, il pane sarà scontato dell'80%, fino ad una spesa di 50 euro al mese. E' l'iniziativa “Pane scontato alle famiglie numerose” promossa dall'Associazione nazionale famiglie numerose e il capogruppo Udc in Provincia di Milano Enrico Marcora in collaborazione con l'Associazione milanese dei panificatori.

Dal 1° marzo, per tre mesi, i panifici di Milano adottano le famiglie numerose. Cosa vuol dire? Per 62 famiglie numerose, adottate da 62 panifici di Milano e provincia, il pane sarà scontato dell'80%, fino ad una spesa di 50 euro al mese. E' l'iniziativa “Pane scontato alle famiglie numerose” promossa dall'Associazione nazionale famiglie numerose e il capogruppo Udc in Provincia di Milano Enrico Marcora in collaborazione con l'Associazione milanese dei panificatori.

Il Presidente dell'Associazione panificatori di Milano, Antonio Marinoni, spiega che “da sempre, il pane è termometro di abbondanza e da sempre si coniuga con la solidarietà e con la famiglia. Per questo, attraverso i nostri panifici associati che hanno aderito, abbiamo deciso di dare un nostro contributo”. “Un esempio piccolo ma concreto di solidarietà – aggiungono Gabriella e Robbin Hubbard, coordinatori dell'Associazione Famiglie Numerose per la Provincia di Milano – che speriamo possa fare da apripista per le altre associazioni di categoria, ma soprattutto per le Istituzioni cronicamente poco attente al soggetto sociale famiglia, che in questo periodo di crisi si è dimostrata essere il miglior ammortizzatore sociale. Sostenere la famiglia aiuta il progresso sociale, più famiglia significa più futuro”.

“Credo che fare in piccolo e pensare in grande – sottolinea Enrico Marcora capogruppo dell'Udc in Provincia e promotore dell'iniziativa – possa portare a grandi risultati. Si tratta di un modesto aiuto concreto per quelle coppie che hanno fatto la coraggiosa scelta di mettere al mondo più di due figli e delle quali le istituzioni a volte sembrano dimenticarsi. Occorrono politiche innovative per dare certezze e sicurezza alle famiglie perché i figli non possono essere un lusso. Il quoziente familiare è una rivoluzione culturale ormai necessaria su cui l'Italia è in ritardo di almeno 10 anni rispetto, per esempio, alla Francia”.

2010 – redattore: GA

Fonte: helpconsumatori.it

Condividi questo articolo