Natale, Coldiretti: spesa per i regali è di 230 euro a famiglia

Gli italiani spendono in regali di Natale più della media europea. E destinano a questa voce circa 232 euro a famiglia, il 12% in più rispetto ai 207 euro della media in Europa, inferiore solo a quella della Danimarca (qui si spendono 367 euro a famiglia) e della Germania (239 euro) mentre all’ultimo posto della classifica ci sono Grecia e Polonia. I dati vengono da un’indagine rilanciata da Coldiretti in vista dei consumi di Natale e dello shopping delle feste, che quest’anno si è aperto col Black Friday. Per i regali – dice Coldiretti – gli italiani spenderanno circa il 38% di tutto il budget messo a disposizione delle feste: in tutto, 614 euro che comprendono anche viaggi, divertimento e cenoni.

Di fatto quest’anno lo shopping si è aperto col Venerdì Nero importato dall’estero. “Se negli Usa è stato come tradizione il Black Friday con i prezzi scontati a registrare il picco delle vendite, anche in Italia si è diffusa la tendenza ad acquistare i regali di Natale in anticipo per avvantaggiarsi dei prezzi più convenienti proposti da molti esercizi sotto forma di offerte speciali o per non dover affrontare le lunghe file che caratterizzano il momento clou dello shopping delle festività – dice Coldiretti – Si conferma anche una spinta verso regali utili e all’interno della famiglia, tra i parenti e gli amici si preferisce scegliere oggetti o servizi a cui non è stato possibile accedere durante l’anno”.

L’acquisto online ormai non è più una novità: i consumatori italiani che comprano sulla rete i regali di Natale sono il 38%, quasi come in Europa (40%) ma acquistano soprattutto delle tipologie di regali bene definiti, come musica, film, viaggi, abbigliamento e informatica. Per cibo e bevande, altri prodotti tradizionalmente regalati durante le feste, spesso si torna invece al contatto col produttore, “magari – dice Coldiretti – con acquisti direttamente in azienda o nei mercati degli agricoltori, per assecondare la crescente voglia di conoscenza sulle caratteristiche del prodotto e sui metodi per ottenerlo”.

Condividi questo articolo