Natale, corsa finale ai regali. Vincono cibo e vino

I regali ci saranno, ma saranno spesso last minute: tutti concentrati in questa settimana, fra il weekend appena trascorso e la vigilia di Natale, tanto che un italiano su cinque aspetta proprio questi giorni per lo shopping dei regali (stima Coldiretti) mentre il 65% degli italiani cercherà in queste ore gli ultimi doni da mettere sotto l’albero (dato Confesercenti). Gli italiani regalano cibo e vino, prima di tutto, e quest’anno sembra esserci un vero boom per i cesti enogastronomici, già pronti o fai da te.

L’ultimo sondaggio Confesercenti-SWG sui consumi di Natale dice che proprio in questi giorni ci sarà il rush finale degli acquisti. Agli italiani (a molti) i regali piacciono last minute: solo uno su tre (il 32%) ha già terminato gli acquisti per i doni, mentre il restante 65%, cercherà, tra il fine settimana appena trascorso e la vigilia, gli ultimi regali da mettere sotto l’albero, per una spesa complessiva stimata di circa 6,3 miliardi. Le previsioni dei negozianti sull’andamento dei consumi sono abbastanza positive: il 33% ritiene che il miglioramento generale del clima di fiducia porterà gli italiani a spendere qualcosa in più dello scorso anno.

Cosa si regala a Natale? La classifica di Confesercenti mette al primo posto l’enogastronomia: il cibo ed il vino si confermano al primo posto fra i regali (77%), seguiti da libri (55%), capi d’abbigliamento (52%), giocattoli (46%), profumi e cosmetici (40%), prodotti tecnologici (30%), elettrodomestici e mobili (15%), viaggi (15%), buoni d’acquisto (11%), gioielli (10%), cofanetti-vacanze (9%), auto, moto e scooter (5%). E tra i regali tecnologici audio-video, di telefonia, tv e computer, continuano ad imporsi gli smartphone (54%), seguiti da tablet e phablet (28%), lettori ebook (22%), televisori ultra hd (8%) e console per videogiochi (13%).

La tendenza a privilegiare l’aspetto mangereccio è confermata da Coldiretti, per la quale in una famiglia su tre (33 %) sotto l’albero trovano spazio i tradizionali cesti con i prodotti enogastronomici tipici, già confezionati o fai da te, da consumare nei pranzi e cenoni delle feste insieme a parenti e amici. La tendenza di quest’anno è verso la personalizzazione, con cesti fai da te riempiti con prodotti curiosi, innovativi o che rispondono alla specifiche passioni e tendenze, dal green al bio. Secondo gli agricoltori, quest’anno solo l’8% degli italiani rinuncerà ai regali: la spesa media prevista è di 165 euro e tra i regali più gettonati sono annoverati libri, tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza e la già citata enogastronomia.

Condividi questo articolo