Ocse: la mamma sta con i bimbi il doppio di papà

Secondo l'indagine Ocse, anche se lavorano, le donne dedicano a figli e lavori domestici il doppio del tempo dedicato dal loro partner. La differenza si annulla nei paesi scandinavi.

Le donne spendono il doppio del loro tempo per la cura dei figli: è quanto rivela una ricerca della Ocse (Organisation for Economic Co-operation and Development), organizzazione con sede a Parigi, intitolata «Cucinare, prendersi cura e fare volontariato: lavoro non pagato nel mondo». Secondo i dati, raccolti in vista della Festa internazionale della Donna, le mamme dedicano in media un'ora e 40 minuti in più per seguire i figli, in confronto ai papà che trascorrono con la prole 42 minuti. La nuova analisi include anche le differenze nel caso di genitori lavoratori. Nei paesi nordici, i padri passano quasi lo stesso tempo delle madri con i figli che lavorino o meno (circa 40 minuti). I papà australiani sono quelli che riservano più tempo ai figli, sia quelli lavoratori che quelli disoccupati (con rispettivamente 69 e 105 minuti).

Chi ai figli dedica meno tempo invece sono i papà sudafricani, con 8 minuti spesi con i figli, e quelli coreani (12 minuti). In media i papà lavoratori dedicano 40 minuti alla cura dei figli e solo 10 minuti in più se non lavorano, mentre le madri lavoratrici spendono 74 minuti con i figli e quasi il doppio (144 minuti) se non lavorano. Il lavoro dell'Ocse include anche nuovi dati e analisi sul tempo che uomini e donne dedicano al lavoro non pagato, dal fare le pulizie e cucinare, al lavoro di volontariato e la cura dei parenti anziani, che saranno resi noti nel rapporto annuale ad aprile e discussi all'incontro dell'organizzazione il 2 e 3 maggio a Parigi.

 Più informazioni sono disponibili all'indirizzo www.oecd.org/social/ ministerial Ocse si è occupata anche dei congedi di maternità nei paesi membri, mostrando le terribili differenze esistenti tra i congedi pagati e non pagati in un documento che sarà pubblicato ad aprile. In base ai dati del 2008, in Gran Bretagna le donne si prendono un anno di pausa, con circa 40 settimane pagate e la media totale di circa 12 settimane di stipendio medio. In Austria, Francia e paesi Bassi le donne possono prendersi 16 settimane, pagate quasi per intero (in Italia 5 mesi). Gli Stati Uniti sono l'unico paese occidentale dove non esiste il congedo parentale pagato.

Fonte: http://city.corriere.it


Condividi questo articolo