Olio extravergine Carrefour e Monini: il produttore è lo stesso, il prezzo è diverso ma le differenze ci sono

Olio extravergine Monini e olio extravergine Carrefour: le marche e i prezzi sono diversi, ma il produttore è lo stesso. Quali sono le differenze? è questo il dilemma del consumatore davanti allo scaffale del supermercato, quando deve scegliere cosa mettere nel carrello.

Riempire la borsa con prodotti con il marchio di aziende famose o comprare le corrispondenti versioni con il nome della catena distributiva (marca commerciale, store brand o private label che dir si voglia) risparmiando qualche euro.

Ma esiste una reale differenza tra un prodotto e l'altro?

Prendiamo il caso dell'olio extravergine classico Carrefour confezionato da Monini, una delle aziende più conosciute sul mercato. L'olio Carrefour è ottenuto con extravergini comunitari provenienti da olive coltivate nei Paesi europei (Italia, Spagna e Grecia), proprio come quello con il marchio Monini.

Osservando l'etichetta si nota pure che le tabelle nutrizionali sono simili, anche se Monini riporta qualche precisazione in più come il contenuto di vitamina E.

Leggendo la tabella nutrizionale si può avere l'impressione di essere di fronte lo stesso olio, ma non bisogna farsi troppe illusioni, perchè i valori sono quasi immutati per tutti gli extravergini a prescindere dalle varie tipologie e dall'origine della miscela.

Nel caso di Monini le tre tipologie Classico, Gran Fruttato e Poggiolo hanno la stessa tabella nutrizionale, pur trattandosi di oli di qualità e origine differenti, tant'è che vengono proposti per distinti utilizzi in cucina e hanno listini distanti.

La differenza più evidente tra l'olio Carrefour e il Monini Classico riguarda il prezzo: il primo viene venduto a 4,29 euro mentre il secondo arriva a 5,13 euro, quasi il 20% in più. Stabilire quali sono le differenze non è facile.

I valori nutrizionali ” precisa l'azienda – sono ottenuti valutando il valore mediano dei diversi nutrienti nel corso dell'intero anno, anche se la composizione acidica (acidi saturi, monoinsaturi, polinsaturi) dei blend utilizzati non varia in maniera significativa visto che gli oli utilizzati da Monini hanno una composizione acidica similare. Cambiano invece le caratteristiche organolettiche. Sono proprio queste che fanno la differenza di qualità e di prezzo tra i due.

Nel caso degli oli extravergini Carrefour e Monini la qualità e l'origine della materia prima, il tipo di miscele e il processo di lavorazione è simile ma non perfettamente uguale.

L'olio prodotto per Carrefour è il frutto di blend (miscele) appositamente predisposte per la catena distributiva e non corrispondono ad alcun prodotto Monini. Alla catena di supermercati vengono proposti blend diversi e questa differenza si percepisce assaggiando l'olio.

Insomma la diversità riguarda soprattutto il sapore, d'altra parte, l'extravergine è una spremuta di olive e le olive cambiano di anno in anno.

Non c'è quindi da meravigliarsi se lo stesso olio presenta piccole differenze da un anno all'altro, anche se l'azienda cerca di miscelare le varie partite per mantenere costante nel tempo il gusto e l'aroma.

Claudio Troiani

Fonte: www.ilfattoalimentare.it

 

Condividi questo articolo