Pietrasanta: cena per Sea Shepherd

Giovedì 17 novembre 2011, a partire dalle ore 20:00 presso il cenacolo culturale Kansar, Benefit Night dedicata a SEA SHEPHERD CONSERVATION SOCIETY.

La serata avrà inizio con un magnifico Buffet Vegan preparato dalle mitiche Chef di VeganLab.it, Laura Meccheri e Renata Balducci, a seguire proiezione di filmati e conferenza di presentazione dell'imminente Campagna in Antartico per la difesa delle balene dalla illegale flotta baleniera giapponese, Operazione Divine Wind, alla quale verranno destinati i fondi raccolti in questa occasione.

Cenacolo Culturale Kansar
Via del Teatro n. 62
Pietrasanta (LU)

Per info: toscana@ seashepherd.it

CHI E' SEA SHEPHERD CONSERVATION SOCIETY?

Fondata nel 1977 dall'attuale Presidente Capitano Paul Watson, Sea Shepherd Conservation Society (SSCS) è un'Organizzazione nternazionale senza fini di lucro la cui missione é quella di fermare la distruzione dell'habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani di tutto il mondo, al fine di conservare e proteggere i diversi ecosistemi e le differenti specie che li popolano e assicurne la sopravvivenza per le generazioni future.
Sea Shepherd pratica la tattica dell'azione diretta per investigare, documentare e quando necessario agire per mostrare al mondo ed impedire le attività illegali in alto mare.
Sea Shepherd agisce per far rispettare le leggi ambientali esistenti guidata dalla Carta Mondiale per la Natura delle Nazioni Unite (United Nation World Charter For Nature) la quale, nei punti 21-24, attribuisce ai singoli individui l'autorità di agire in suo nome per far rispettare tali leggi.

La nostra flotta è attualmente formata da 3 imbarcazioni: l' ammiraglia Steve Irwin, la Bob Barker e l'intercettore veloce Brigitte Bardot.

Tra le Campagne principali ricordiamo quelle portate avanti in Canada contro il massacro delle foche, alle isole Galapagos per la protezione degli squali, alle Isole Far Oer (Protettorato danese) contro il massacro dei globicefali, in Mediterraneo contro la pesca illegale al tonno rosso e in Giappone contro la cattura e il massacro di delfini e altri cetacei.

La Campagna principale e più impegnativa è quella che, da quasi un decennio, X ogni anno si svolge nell'Oceano Antartico contro la caccia commerciale alle balene, mascherata da ricerca scientifica, che viene praticata dalle flotte giapponesi.
All'inizio di ogni stagione, in quello che sulla carta è un Santuario protetto, i giapponesi si auto-assegnano una quota di circa 1.000 esemplari da uccidere ma ogni anno Sea Shepherd riesce a interferire in queste operazioni riducendo di molto tale quota; il successo maggiore è stato raggiunto proprio quest'anno (2010-2011) con il ritiro anticipato della flotta baleniera ed una riduzione della quota di oltre l'80%.

A questi link la notizia:

http://www.seashepherd.it/news-and-media/news-110217-1.html

http://www.corriere.it/animali/11_ febbraio_16/giappone-stop-caccia-balene_4186c128-39e7-11e0-bd09-192dc2c1a19a.shtml

Guerra alle baleniere (Whale Wars) è un documentario americano in docu-reality trasmesso sul canale Animal Planet che dal 2007 segue Paul Watson e gli equipaggi a bordo delle imbarcazioni dell'Organizzazione durante le operazioni volte ad interrompere questa mattanza di balene al largo delle coste dell'Antartide.

Sea Shepherd ha diversi gruppi di volontari in tutto il mondo, dal 2010 è attivo anche un gruppo italiano che, come gli altri, ha lo scopo di fare informazione e raccolta fondi da destinare alle navi, la cui presenza in mare dipende proprio dalla generosità dei singoli individui.

Tra i stostenitori vi sono anche personaggi famosi, tra cui:
Richard Dean Anderson, Brigitte Bardot, Linda Blair, Berkeley Breathed, Pierce Brosnan, Paul Brown, Linda G. Fisher, Hannah Fraser, Rutger Hauer, Pieter Kroonenburg, Rafe Mair, Sean Penn, Jacques Perrin, Martin Sheen, George Sumner, Geert-Jan Vons, Diane Warren, Red Hot Chilli Peppers e Michelle Rodriguez.

A questo link un filmato che offre una breve panoramica sull'operato di Sea Shepherd:

http://www.youtube.com/user/SeaShepherdItalia#p/u/5/U8ntUdiQtDo

Vi invitiamo inoltre a visitare il sito ufficiale dell'Organizzazione:

www.seashepherd.org

e la sezione italiana dello stesso sito:

www.seashepherd.it

Per gli Oceani!

Condividi questo articolo