Potere ai piccoli

Pubblicità e consumi sempre più a misura di bambino. Più precisamente di ragazzi sotto i 12 anni. Sono loro infatti a condizionare, scegliere e “ordinare” gli acquisti di mamma e papà. Lo sanno bene i pubblicitari che proprio su di loro, sugli under 12, investono ogni anno circa 250 milioni di euro.

Un investimento ben ripagato, visto che i desideri dei più piccoli muovono un giro d'affari di 7 miliardi di euro. La fetta più grossa è quella dell'abbigliamento: la moda bimbi vanta infatti un fatturato di poco superiore ai 3 miliardi di euro. E non si scherza neppure sulle calzature: se ne producono 28 milioni di paia e fatturano un miliardo di euro

Ma i pargoletti italiani dettano legge anche sui generi alimentari: e i genitori sborsano quasi 2 miliardi di euro tra bevande e merendine. Solo per queste ultime si spendono ben 972 milioni di euro all'anno.

Inferiore invece, la spesa destinata alle letture: solo 127 milioni di euro ogni anno.

Cifre decisamente più a misura di bambino per la classica paghetta settimanale: meno di 5 euro da spendere per le proprie esigenze che però i bimbi italiani ricevono più tardi rispetto ai coetanei europei.

Fonte: Mia economia

Condividi questo articolo