Prestiamoci.it, Altroconsumo: poco conveniente

Altroconsumo ha analizzato le richieste di prestito presenti sulla nuova piazza virtuale offerta dal sito www.prestiamoci.it, dove si incontrano offerta e domanda di prestiti tra privati. Il sito non garantisce tassi convenienti se confrontati con quelli offerti dal mercato. Secondo l'Associazione, i Taeg che il sito calcola per i prestiti risultano superiori a quelli più vantaggiosi che si possono ottenere dalle banche. Al contrario, chi utilizza il sito per prestare denaro, riesce a ottenere potenzialmente tassi molto vantaggiosi.

“Al momento sul sito di Prestiamoci ci sono solo 11 richieste di prestito”, rileva Altroconsumo, “abbiamo calcolato il Taeg per questi prestiti, tutti di durata 36 mesi: il Tan è il 7%, come costi ci sono l'1,2% sul capitale richiesto, oltre a 1,20 euro a rata indicate nel sito come spese di incasso rata. Non abbiamo tenuto conto delle spese di iscrizione (che al momento non si pagano)”.
Altroconsumo ha ipotizzato un prestito di 2.000 euro da restituire in 24 mesi, e lo ha comparato con “i nostri Migliori Acquisti”, il servizio di confronto tariffe dell'Associazione. E' emerso che: il Taeg di Prestiamoci è del 9,94% mentre “i nostri Migliori Acquisti” hanno un Taeg medio del 7,06% e massimo del 7,48%.
“L'offerta di Prestiamoci, insomma, è davvero poco conveniente” conclude l'Associazione.

2010 – redattore: VC

Fonte: helpconsumatori.it

Condividi questo articolo