Rc auto, ecco il numero verde per risparmiare sulle polizze

Il mondo assicurativo è una vera giungla in cui spesso è difficile districarsi. Ancor più complicato è scegliere la polizza assicurativa che meglio risponde alle nostre esigenze e soprattutto a quelle del portafogli.


Per facilitare tutti gli assicurati e, in particolar modo, i neopatentati alle prese con la scelta della polizza assicurativa più conveniente il Movimento Consumatori ha lanciato il progetto “Facile Rc Auto”, cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive.

“Per gli automobilisti spesso risulta difficile individuare la tariffa migliore – spiega Lorenzo Miozzi, presidente del Movimento Consumatori – sia per il numero elevato di compagnie assicuratrici presenti sul mercato sia per il fatto che spesso le informazioni offerte sui siti Internet di queste compagnie non sono sufficienti ad orientare la scelta dei consumatori. A questi fattori si aggiungono la non facile comparabilità delle offerte, la presenza nelle agenzie di materiali divulgativi più orientati alla pubblicità che all'informazione e la complessità delle norme contrattuali”.

Per rispondere direttamente, in caso di dubbi o contestazioni, alle domande dei cittadini, l'associazione dei consumatori ha attivato il numero verde 800 774 770 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00).

“Questo progetto – continua Miozzi – non è rivolto solo alla scelta dell'Rc Auto, ma vuole essere anche un'iniziativa che favorisca all'interno delle famiglie l'educazione stradale dei minori di età compresa tra i 6 e i 10 anni, in modo specifico, ma integrata con le informazioni sul settore assicurativo rivolte ai maggiorenni.

Inoltre, sul sito dell'associazione (www.movimentoconsumatori.it) nella sezione “Facile R.C. Auto” i consumatori hanno a disposizione informazioni e materiali utili sul mondo delle assicurazioni (leggi e sentenze, modulistica, FAQ), un servizio che permette di calcolare on line il preventivo e “AutoDiritti”, una guida di facile consultazione da conservare nel proprio autoveicolo assieme al contratto assicurativo.

Fonte: Mia economia

Condividi questo articolo