Recapito degli invii di corrispondenza generati elettronicamente

Il Ministero delle comunicazioni ha adottato il 2 agosto 2007 la Circolare n. 5688 (pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 200 del 29 agosto) riguardante il “Recapito a data a data o ora certa degli invii di corrispondenza generati elettronicamente”.

A seguito di questa Circolare i fornitori di tale servizio possono adottare, in alternativa al bollettario di cui al paragrafo 3 della circolare n. 1225/2001, strumenti di comunicazione elettronica atti a provare il momento del prelievo presso il mittente, nonché la data, ovvero l'ora e la data, di recapito dell'invio.

La relativa documentazione cartacea ed elettronica attestante tali informazioni è registrata e conservata, a cura del fornitore del servizio, per almeno sei mesi. Gli operatori devono poter rendere accessibili al mittente, e, su richiesta, al destinatario della corrispondenza, le informazioni sulla data e sull'ora del recapito, anche tramite accesso al proprio sito Web.

I fornitori del servizio forniscono dettagliate informazioni in relazione agli strumenti di comunicazione elettronica nella dichiarazione inoltrata al Ministero delle comunicazioni (Direzione generale per la regolamentazione del settore postale), ai sensi dell'art. 3, comma 1, del decreto del Ministro delle comunicazioni del 4 febbraio 2000, come modificato dal decreto 15 febbraio 2006, n. 134.

Gli organi della struttura centrale e territoriale del Ministero e della Polizia postale preposti alla vigilanza verificano la conformità del servizio svolto rispetto a quanto dichiarato in fase di conseguimento dell'autorizzazione generale.

Fonte: www.governo.it

Condividi questo articolo