Reddito medio degli italiani: meno di 17mila €

Dei 40,5 milioni di contribuenti italiani, il 95% ha dichiarato redditi inferiori a 40mila € per il 2004. Il ministero dell'Economia e delle Finanze presenta i dati sulle statistiche fiscali delle dichiarazioni presentate nel 2005. I contribuenti italiani hanno dichiarato nel 2004 un reddito medio complessivo di 16.784 €. Il 95% di essi (oltre 38 milioni in termini assoluti) ha dichiarato meno di 40mila € nello stesso anno. Sono questi alcuni dati sulle statistiche fiscali delle dichiarazioni dei redditi del 2004 presentate da circa 40,5 milioni di soggetti, più o meno il 70% della popolazione, forniti oggi dal ministero dell'Economia e delle Finanze.

Il reddito medio sale a 18.900 € se si escludono i soggetti con redditoinferiore alla soglia di esenzione minima di 3 mila € prevista dalla deduzione per la progressività dell'imposta. In rapporto al numero di famiglie, il reddito complessivo medio dichiarato sale, invece, a circa 31.500 €, grazie all'apporto sostanziale di più percettori di reddito. Secondo i dati del ministero, inoltre, guardando alla parte alta della distribuzione, meno di 700 mila italiani (1,7% dei contribuenti) dichiarava più di 70 mila € di reddito l'anno, e meno di 300 mila (0,7%) dichiaravano redditi superiori a 100 mila €.

Le tipologie di reddito
Per quanto riguarda la tipologia di reddito, oltre l'85% dei contribuenti presentava redditi da lavoro dipendente (48% di contribuenti) o da pensione (37,5%), mentre solo il 5,7% aveva redditi da impresa, il 5,5% redditi da partecipazione e l'1,9% redditi da attività professionale. Inoltre, oltre il 79% del reddito complessivo (ossia la quota del reddito sul totale) derivava da lavoro dipendente (52%) e da pensione (27%).

Chi ha pagato l'imposta
Degli oltre 40 milioni di soggetti con redditi Irpef nel 2004, infine, circa dieci milioni (il 26%) hanno un'imposta netta pari a zero. L'imposta dichiarata Irpef è dunque distribuita tra 29.776.789 soggetti. In media, l'incidenza dell'imposta netta sul reddito complessivo (e non il reddito imponibile) è pari al 18,3%. Il carico d'imposta è distribuito in maniera progressiva. il 90% dei contribuenti con redditi più bassi paga circa il 45% dell'imposta totale. Di converso, il 10% dei contribuenti più ricchi paga il 55% dell'imposta totale. Tra questi, i soggetti con oltre 100 mila € di reddito complessivo (0,7% dei contribuenti) dichiarano il 15,1% dell'imposta complessiva.

Nel 2004 l'Irpef ha costituito circa un terzo delle entrate tributarie della Pubblica Amministrazione. A partire da oggi il ministero dell'Economia e delle Finanze pubblicherà ogni anno on line statistiche più ampie e dettagliate sulle dichiarazioni Irpef, Ires, Iva e Irap relative agli anni di imposta precedenti (www.finanze.it). Il primo aggiornamento riguarda, appunto, proprio le dichiarazioni presentate nel 2005 e relative al 2004.

2007 – redattore: LS

Fonte:www.helpconsumatori.it

Condividi questo articolo