Regolamento in materia matrimoniale e responsabilità genitoriale

Tutti i bambini hanno diritto alla protezione e alle cure necessarie per il loro benessere. E' quanto sancisce l'art.24 della Carta dei diritti dell'Unione Europea.

Inoltre, la Carta considera l'interesse superiore del bambino preminente così il diritto di ogni bambino ad intrattenere regolarmente relazioni personali e contatti diretti con i due genitori, salvo qualora ciò sia contrario al suo interesse.
Il primo agosto entra in vigore il regolamento relativo alla competenza, al riconoscimento e all'esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e in materia di responsabilità genitoriale. L'applicazione si avrà a partire dal 1° marzo 2005.
Il tempo previsto tra la data di entrata in vigore e quella di applicazione è stata stabilita al fine di consentire ai paesi di comunicare alcune informazioni necessarie quali la designazione delle autorità centrali, le lingue accettate e le autorità giudiziarie competenti.
Con questo provvedimento viene definita per la prima volta una disciplina comune all'interno dell'Unione europea.
Il regolamento (n. 2201/2003), adottato dal Consiglio Giustizia e Affari interni (GAI) del 27 novembre 2003 e pubblicato sulla Gazzetta Europea L338/1 del 23.12.2003, sostituisce quello entrato in vigore il 1° marzo 2001 (n. 1347/2000).

Fonte: ministero della Giustizia

Condividi questo articolo