Risparmiare a Natale, il Codacons spiega agli italiani come In un decalogo dell'associazione i consigli in vista degli acquisti, per non rimanere al verde

Stabilite per ogni regalo una cifra da spendere e obbligatevi a rispettarla; acquistate doni sicuri garantiti con i marchi Imq e Ce, provate a sostituire l'albero vero con quello ecologico; arredate la casa con cose semplici e poco costose; non aspettate l'ultimo momento per fare i regali; non inseguite le mode e la pubblicità, non acquistate telefonini; confrontate i prezzi”.



Sono alcuni consigli contenuti nel decalogo diffuso dall'Intesaconsumatori in vista degli acquisti per le feste natalizie. “In queste occasioni – dice Francesco Tanasi segretario Nazionale Codacons che ha anche predisposto suggerimenti per l' acquisto di giochi sicuri per i bambini – quando molte persone si riversano nei negozi e aprono il portafogli, si moltiplicano i raggiri, le truffe e le furberie di astuti commercianti pronti a tutto pur di vendere”. Ai consumatori l'Intesa ricorda l'arrivo dei saldi. “Tra poco – si legge nel decalogo – gli stessi prodotti potrete trovarli scontati. Regolatevi di conseguenza”. E ancora: “Chiedete lo sconto e conservate sempre lo scontrino”. Infine: “non fate gli auguri con il cellulare, al massimo inviate un sms. Ricordatevi che la linea fissa e' piu' conveniente”. Nel dettaglio ecco il decalogo redatto dal Codacons per aiutare i piu' grandi nella scelta e acquisto di giocattoli affidabili e non tossici, in occasione dell'iniziativa di solidarietà 'Progetto Natale 2005'. 1) Acquistare solo regali con i marchi di sicurezza Imq, Ce o 'Giocattoli Sicuri', rilasciato dall'Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli e fare attenzione alle contraffazioni. 2) Acquistare i giocattoli solo in negozi di fiducia, mai da rivenditori ambulanti o non autorizzati, preferendo gli articoli di ditte specializzate e note nella vendita di giocattoli per bambini. 3) Non comprare doni troppo piccoli che potrebbero essere ingoiati dai bambini. 4) Non comprare pupazzi con pezzi (braccia, gambe, testa) che si possono staccare. 5) I giocattoli non devono avere parti appuntite o taglienti. 6) I materiali con cui sono fatti i giocattoli devono essere molto resistenti, non tossici né facilmente infiammabili. Attenzione, ad esempio, alle bambole in plastica, realizzate in Pvc trattato con ammorbidenti, che le rende morbide e duttili. Si teme che queste sostanze siano cancerogene e che il rischio possa aumentare con l'ingestione del prodotto. 8) Preferire materiali naturali come stoffa o altri tessuti lavabili. Bene anche il legno, purché non trattato con vernici 9) Controllare e rispettare l'indicazione dell'età per cui il gioco è consigliato. 10) Controllare che la confezione sia integra. 11) Non inseguire la moda e giocare spesso con i figli: il rischio di incidenti sara' bassissimo.

di Roberto Messina

Fonte: Tuoquotidiano

Condividi questo articolo