Saltare il pranzo fa male all'amore

Secondo gli esperti la tavola e il letto sono strettamente collegati. Saltare il pranzo e scombinare i propri ritmi alimentari può portare a vere e proprie defaillance nella vita sessuale.

Chiedete a un gruppo di esperti nutrizionisti e sessuologi del rapporto tra eros, cibo e abitudini alimentari, ne otterrete una risposta quasi unanime.

Secondo il 65% degli esperti, infatti, la tavola e il letto sono strettamente collegati.

Chi segue un'alimentazione corretta, regolare e bilanciata ha una vita di coppia migliore, tanto che, secondo il 38% dei medici, l'intensità e frequenza dei rapporti può arrivare a raddoppiare. E gli esperti parlano di coppia perchè queste regole valgono tanto per lui quanto per lei.

E' quanto emerge da uno studio promosso da Vie del gusto, diretto da Domenico Marasco.

Cibarsi in maniera disordinata può, infatti, determinare un eccesso calorico in fasi della giornata che non lo richiedono e magari una carenza energetica quando servirebbe. Esagerare, ad esempio a cena, perche' si e' saltato il pranzo, potrebbe avere degli effetti disastrosi sul feeling sotto le lenzuola a causa di uno stato di pesantezza e sonnolenza post-pasto.

Ma se la quantità è importante, non gioca un ruolo marginale nemmeno la qualità dei cibi che consumiamo. Infatti, secondo il 27% degli studiosi basta seguire i dettami della dieta mediterranea per essere degli ottimi amatori.
Al di là degli elementi nutritivi, ci sono altri aspetti del cibo che stimolano l'eros come l'aroma, la cromia, la consistenza e l'abbinamento tra sapori differenti.

Secondo il 59% degli esperti, infatti, i cibi speziati e aromatici, stimolando il senso dell'olfatto, stuzzicano voglie amorose nella coppia.
I colori dei cibi e i diversi accostamenti assumono un'importanza rilevante per la voglia di intimità tra i partner.

Anche mangiare cibi che richiedono l'uso delle mani, essendo uno dei nostri istinti primordiali, stimola il contatto fisico.
Infine, variare e abbinare sapori diversi durante lo stesso pasto crea piacevoli effetti al gusto, aumentando il desiderio sessuale.

di Ernesto Vania
Febbraio 2010 Teatro Naturale n. 5 Anno 8

Condividi questo articolo