SALUTE. Allarme vestiti alla formaldeide, l'Aduc scrive al Governo

Vestiti alla formaldeide. E' il nuovo allarme in arrivo dalla Nuova Zelanda dove, durante una trasmissione televisiva, sono stati resi noti i dati di una indagine sulla quantità di formaldeide (aldeide formica) nei tessuti di indumenti provenienti dalla Cina. La formaldeide è un battericida, utilizzato spesso come disinfettante oppure come antimuffa e per mantenere la piega degli indumenti.

L'Aduc ha scritto una lettera ai Ministri della Salute, Livia Turco e dello Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani per saper se anche in Italia siano state fatte analisi dei tessuti provenienti dalla Cina e quali siano i risultati. Una interrogazione in tal senso è stata annunciata dalla deputata Donatella Poretti (RNP). “Nel 2006 – ha affermato Primo Mastrantoni, segretario Aduc – il 22,4% di abbigliamento utilizzato in Italia proveniva dalla Cina (+22% rispetto al 2005) mentre i prodotti tessili coprivano 19% (+31% rispetto al 2005). Il nostro consiglio e' quello di lavare e ventilare i tessuti prima di indossarli”.

redattore: SB

Fonte: www.helpconsumatori.it

Condividi questo articolo