San Benedetto Kids: zucchero, aromi e coloranti. La nuova linea è davvero adatta ai bambini?

San Benedetto ha lanciato la linea kids, una serie di bevande esplicitamente destinate ai bambini.

Ma queste bibite sono davvero adatte ai più piccoli? Proviamo a esaminarle. La gammasi divide in quattro tipologie: Baby Bottle, The, Drink e Batik Succoso.

La vera novità è il Baby drink, presentato come “la bibita per i più piccoli a cui non sapranno resistere nemmeno le mamme”, contiene acqua minerale non gassata e camomilla all'aroma di fragola, oppure mandarancio o banana.

Negli altri casi si tratta di nuovi formati pensati per i bambini: acqua minerale da 250 ml proposta come ideale da avere sempre a portata di mano nella borsa o nello zaino. C'è poi il Batik succoso al gusto di arancia e il tè deteinato “studiato per i più piccoli” nei gusti mela limone e pesca.

Dimensioni a parte sorge qualche dubbio legittimo sulla nuova gamma, perché si tratta di prodotti altamente calorici in quanto ricchi di zuccheri: 25 grammi in una bottiglietta da 250ml per il Baby drink, ovvero quasi la metà della dose giornaliera consigliata per un bambino di 6- 9 anni, poco meno per Batik e tè deteinato. Riguardo la “mini minerale” diciamo che se si vuol dare ai bambini dell'acqua da portare con sè non è difficile travasarla in un piccolo contenitore.

C'è un altro aspetto che non convince, queste bevande contengono aromi ed edulcoranti che non dovrebbero comparire nella dieta dei bambini, in particolare quando, come in questo caso, non si tratta di golosità da consumare occasionalmente ma di prodotti di uso costante.

Osservando le etichette si nota la scarsa presenza degli ingredienti più pregiati come la camomilla – 0,2% di estratto – e i succhi di frutta – 0,1% di succo concentrato – per quanto riguarda i Baby drinks (il succo al gusto mandarancio non contiene succo vero, ma aromi e una minima percentuale di succo di arancia).

Anche il Batik succoso non è un succo di frutta ma una bevanda al gusto frutta che contiene il 30% di succo da concentrato oltre a una buona dose di zucchero, fruttosio, aromi e coloranti, nonostante sull'etichetta ci sia scritto “più gusto meno calorie”.

Certamente si tratta di bevande dal gusto gradevole, ma forse per la merenda dei piccoli è possibile trovare soluzioni più naturali e più economiche.

Paola Emilia Cicerone

Foto: Sanbenedettokids.it

Fonte: www.ilfattoalimentare.it

Condividi questo articolo