San Valentino, Confesercenti: fra i cioccolatini e i fiori spunta il “regalo utile”

Fra oggi e domani verranno comprati 3,7 milioni di scatole di cioccolatini e 2,6 milioni di mazzi di fiori. Due coppie su tre si ritroveranno insieme per una cena romantica, ma attenzione:  quest’anno c’è il rischio di ritrovarsi a spacchettare qualcosa di ben diverso e meno luminoso di quel brillante adocchiato in vetrina o di quell’orologio di tendenza e super accessoriato, perchè alla tradizione delle rose e dei dolci al cioccolato  si affiancheranno anche i regali utili. Cosa sta accadendo? Che domani è San Valentino. In molti festeggeranno ma molto meno rispetto al passato.

Almeno questo quanto dice una rilevazione fatta da Confesercenti insieme a SWG. Quest’anno saranno in 12 milioni gli italiani che festeggeranno San Valentino ma con un calo di ben il 10% rispetto a un’analoga ricerca fatta nel 2015. “Difficile dire se la riduzione di innamorati in festa per questo San Valentino sia da attribuire a questioni sentimentali… o economiche, visto che il 20% se la caverà solo con un regalo – dice Confesercenti – Ma il calo potrebbe essere dovuto anche al calendario, quest’anno la festa cade di martedì, o ad una flessione dell’importanza ‘percepita’ del San Valentino”.

Mentre dunque si riflette sulla reale importanza della celebrazione, ecco qualche dato diffuso da Confesercenti. La cena romantica è centrale e viene scelta dal 67% degli innamorati: fra questi, poco meno della metà (il 47%) opterà per una serata romantica domestica, con un menu fatto in casa, mentre il resto – circa 4,3 milioni di persone – preferirà una cena fuori. Il ristorante è la tipologia di locale più indicata, scelta dal 62%: ma c’è anche un 35% che invece si orienterà su un locale meno formale, come pizzerie e trattorie. Solo il 3%, invece, percorrerà la strada dell’originalità, organizzando una cena ‘speciale’ in locali alternativi, dai tram ai battelli. Ampia la varietà di prezzi nei ristoranti: si parte dai 30 euro, ma si può arrivare fino a 500 euro, a seconda del locale e del menu, anche se in media ci si aggira tra i 40 e gli 80 euro a persona, 20-40 in pizzeria e trattoria. Una serata in locali “particolari”, invece, può invece arrivare a costare fino a 800 euro, a seconda della location e degli spazi affittati. In viaggio andrà solo il 4% delle coppie. Per una minivacanza i costi variano e si aggirano tra i 130 ed i 400 euro a persona per un soggiorno in hotel, e tra i 200 ed i 600 per terme e Spa.

Regali utili: quest’anno saranno scelti addirittura dal 27% delle persone, anche se i doni della tradizione continuano a essere i più gettonati, e dunque via libera ai cioccolati che raccolgono il 29% delle preferenze, seguiti dai fiori, che verranno comprati nel 22% dei casi. Solo il 6%, invece si orienterà su un prodotto di gioielleria.

 

Condividi questo articolo