SANITA'. Toscana, medici di base e pediatri disponibili anche il sabato

Il nuovo servizio partirà il prossimo 9 giugno, per garantire l'assistenza il sabato mattina e nei giorni prefestivi, la reperibilità telefonica e le visite domiciliari fino alle ore 10. Dal 9 giugno in Toscana i medici di base e i pediatri lavoreranno anche il sabato mattina. La giunta regionale, su proposta dell'assessore per il diritto alla salute, ha approvato ieri la nuova organizzazione sanitaria, studiata per rafforzare il rapporto di fiducia tra medico e assistito. La richiesta di estensione dell'orario del servizio era stata avanzata da numerosi cittadini della regione, che lamentavano l'impossibilità di contattare il medico di fiducia in un arco di tempo limitato dal lunedì al venerdì.

 Grazie al provvedimento l'assistenza sanitaria dei professionisti sarà coperta il sabato mattina e nei prefestivi, mentre la reperibilità telefonica e le visite a domicilio saranno fornite fino alla 10. Di sabato il medico e il pediatra non effettueranno attività ambulatoriale, mentre nei prefestivi la garantiranno quando sia normalmente prevista in quel giorno della settimana nell'orario del mattino.

Il piano prevede che il servizio di continuità assistenziale venga attivato dalle Asl il sabato mattina e nei prefestivi a partire dalle ore 10 (e non dalle ore 8). La regione ha inoltre stabilito nuove disposizioni sull'attività di formazione obbligatoria dei medici: fino ad ora, secondo l'accordo regionale, doveva essere svolta di sabato; da oggi invece le Asl programmeranno, attraverso accordi aziendali, la formazione in 10 sessioni per 40 ore complessive nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì. Nella delibera si sottolinea che la nuova organizzazione non comporterà oneri aggiuntivi per gli utenti.

2007 – redattore: AA

Fonte:www.helpconsumatori.it

Condividi questo articolo