Scegli il sacchetto giusto

In Gran Bretagna la Finanziaria obbliga a ridurne l'uso. In Cina non si possono più dare gratis. Nei negozi di New York si trovano solo quelle riciclate. E l'Italia le metterà al bando nel 2010. Guida alla scelta delle buste amiche dell'ambiente.

Shopping intelligente

Anche le borse per trasportare la spesa diventano ecotrendy. Di cotone, canapa o materiali riciclati, le accomuna un unico obiettivo: mettere al bando i sacchetti di plastica.

Sacchetto di plastica? No, grazie. Anche per trasportare la spesa vale la regola delle tre R: Riduci, Riusa, Ricicla. La moda ecologica è esplosa da quando vestiti e accessori sono entrati negli armadi che “contano” e per i modaioli è diventata subito una tendenza orientarsi verso borse per gli acquisti ecotrendy. Ma la rivoluzione verde non è solo dei grandi marchi. Sono numerosi i siti web che propongono borse ecosostenibili, colorate e belle in cotone o riciclate, per tutte le esigenze e le tasche.

RICICLA
“Riciclare, riciclare, riciclare” è il motto di Envirotote.com. L'azienda americana ha registrato un proprio brevetto ecotech: un sistema speciale di processo produttivo in grado di riutilizzare gli scarti industriali di cotone. Per dare rigidità e durevolezza ad alcune borse aggiungono poi un 20% di plastica riciclata proveniente da bottiglie della raccolta differenziata “made in Usa”. Nessuna delle produzioni avviene in paesi in via di sviluppo: tutti i loro prodotti vengono cuciti in Inghilterra. L'azienda ricicla tutto quello che utilizza (dalla carta da ufficio alla plastica) e ha organizzato una specie di raccolta differenziata interna per recuperare materia prima per la produzione delle proprie borse. La produzione avviene su ordinazione lasciando la libertà di scegliere stile, colore e grandezza. Un'unica clausola. Non è possibile ordinare solo un pezzo. Un vantaggio per chi volesse rendersi protagonista di una nuova linea ecosostenibile.

RIUSA
Se negli anni Novanta la scelta per i consumatori era tra il sacchetto di plastica o quello di carta, oggi abbiamo una terza opzione: l'ecoborsa riutilizzabile. Reuseablebags.com dal 2003 è un punto di riferimento importante. Fornisce aggiornamenti sul risparmio, sensibilizza gli utenti sul mondo dell'ecologia attraverso foto e video e fornisce soluzioni pratiche mediante un vasto assortimento di prodotti che vanno dalle borse per lo shopping ai sacchetti da regalo. Elogiato dalla stampa britannica, il sito offre prodotti di diverse aziende. Una vera finestra sul mondo del risparmio con rassegne, testimonial e blog che oltre a dare informazioni commerciali tentano di orientare i propri visitatori verso acquisti consapevoli. Sul sito viene proposto, in stile counter, il conto aggiornato in tempo reale del consumo di sacchetti di plastica nel mondo. Classici e ultramoderni, compatti e resistenti, di cotone, canapa o materiali riciclati, i prodotti proposti si prestano per ogni acquisto e per tutte le tasche.


RIDUCI
Rompere con il passato e le vecchie abitudini portando nuovi stili. Regalare un ciclo di vita più lungo ad un prodotto oggi si può. In Italia si producono circa 200mila tonnellate di buste di plastica, i famigerati shoppers, ogni anno, impiegando 430mila tonnellate di petrolio.
In Europa e nel mondo si stanno svolgendo numerose campagne per la messa al bando del sacchetto di plastica. Dall'Irlanda al Sud Africa è guerra allo shopper con norme che vietano o ne tassano l'uso. In Italia l'ultimatum è previsto per il 2010. Nel frattempo le buste possono essere sostituite con altre più ecologiche. Molte proposte arrivano da Ecobags.com, l'azienda che nel lontano 1990 ha lanciato in America le prime borse in cotone riutilizzabili. Il materiale di base è cotone organico e riciclato. Tra le novità le comode borse per trasportare le bottiglie, borse per il pranzo e lo shopping tutte rigorosamente in grado di certificare un salario equo di produzione.
di RENATA DE RENZO

Fonte: www.lanuovaecologia.it

Pubblicato da: fiore

Condividi questo articolo