Se la salute è in offerta

Online si trovano facilmente offerte di prestazioni mediche a prezzi vantaggiosi, ma ne abbiamo veramente bisogno?

Una controllatina al cuore, con tanto di Ecg ed ecodoppler? Finora non ci avevi mai pensato, ma l'offerta che ti arriva nella casella di posta elettronica è troppo allettante per lasciarsela sfuggire. è la nuova frontiera delle proposte low cost dei siti di social shopping: l'ingresso di queste offerte ha sollevato polemiche, in particolare da parte dell'Ordine dei medici, che non solo ha accusato i suoi associati di svilire la qualità professionale e di violare il codice deontologico, ma ha anche messo in guardia i potenziali pazienti sui rischi che si possono incontrare approfittando di offerte superscontate.

Indagine sul campo

Abbiamo raccolto, attraverso un questionario aperto sul nostro sito, 130 segnalazioni di soci che hanno acquistato un coupon sui siti di social shopping negli ultimi sei mesi. Le esperienze raccolte sono principalmente legate ai trattamenti estetici. Siamo anche andati di persona; abbiamo acquistato e utilizzato 15 coupon di offerte di prestazioni di tipo medico su Groupon, Groupalia, Poinx e Letsbonus in quattro città: Milano, Roma, Bari e Palermo.

I vostri racconti: lunghe attese per l'estetica

Come dimostrano queste testimonianze, che sono solo una piccola parte di quelle ricevute a riguardo, c'è la tendenza a esagerare, proponendo l'offerta a troppe persone rispetto alla capacità ricettiva. Eppure il proponente può fissare un tetto, in base alle proprie possibilità di accoglienza, oltre al quale l'offerta viene ritirata.

Difficoltà a prenotare

Cinque mesi di attesa

“Ho acquistato un ciclo di 3 massaggi in offerta. Il centro estetico aveva messo a disposizione duecento buoni, ma probabilmente ne sono stati venduti molti di più, o comunque troppi per le loro capacità ricettive. Quando ho telefonato per prenotare le mie sedute, mi è stato detto di richiamare dopo cinque mesi, senza la garanzia di trovare posto. Ovviamente ho rifiutato, mi sono fatta ridare i soldi dal sito con cui avevo fatto la transazione, ma l'operazione mi è costata comunque due euro di commissione”.

Troppa distanza tra le sedute

“Ho comprato da uno di questi siti di deal 10 sedute di linfodrenaggio. Ho chiamato a maggio per riuscire a fissare due sedute per settembre. Le altre me le hanno fissate nell'arco dei successivi tre mesi, ma l'eccessiva distanza tra le sedute rende questi trattamenti perfettamente inutili”.

Overbooking e nessuno rimborsa

Coupon sprecato

“Non ho potuto utilizzare il coupon perché il centro estetico non aveva posto, ma alla fine Groupon non mi ha rimborsato”.

Non era idonea

“Il medico che mi ha visitato per fare il trattamento di criolipolisi in offerta ha valutato che non ero idonea. Ma Groupon ha sostenuto che non avevo diritto al rimborso”.

Il servizio clienti e l'assistenza in caso di problemi sono un punto debole di questi siti.

Sedute troppo brevi

Tre minuti e via

“Il prezzo dell'offerta per il mio trattamento di epilazione a luce pulsata, è risultato eccessivo rispetto al servizio ricevuto, che si è rivelato scadente e approssimativo. La seduta, che dovrebbe durare circa 30 minuti, è durata non più di tre”.

Metà della durata ottimale

“Il prezzo pagato per i miei massaggi fisioterapici sarebbe stato adeguato se fossero durati almeno 20 minuti, invece sono stati di appena 10″.

Con lo sconto le sedute si accorciano e i clienti non sono soddisfatti.

Siamo andati di persona

Molti medici specialisti, come cardiologi, pneumologi e andrologi, offrono visite di check up, con esami di screening, nell'ambito di una generica prevenzione. Per vedere come va, abbiamo affrontato una visita alla prostata con ecografi a, un check up cardiologico, con elettrocardiogramma ed ecodoppler, una visita ai polmoni con spirometria e controllo della saturazione. Il costo? 39 euro.

Cos'è successo

Tutti gli ambulatori in cui ci danno l'appuntamento sono puliti, curati e hanno attrezzature moderne. L'impressione è buona. I medici sono scrupolosi, eseguono gli esami diagnostici previsti e in alcuni casi ci consigliano esami di approfondimento ulteriori.

Cosa ne pensiamo

Nulla da dire sulla professionalità dei medici che ci hanno visitato. Ma riteniamo inutile, se non dannoso, fare visite di controllo o esami senza una reale necessità. La prevenzione, fondamentale per stare in salute, passa prima di tutto dal medico di famiglia e non va fatta a tappeto. Il fai da te in questo caso è inutile e a volte dannoso.

Perché curarti se non sei malato?

A prescindere dai risultati concreti del nostro viaggio tra la sanità in quello che più ci lascia perplessi su questo tipo di offerte non è tanto il rischio di incappare in un medico disonesto o poco scrupoloso, cosa che può avvenire in qualsiasi contesto, quanto quello di essere spinti ad acquistare, come una qualsiasi altra “merce”, visite ed esami di cui non abbiamo affatto bisogno. E che ciò ci faccia entrare in una spirale di accertamenti e approfondimenti, che alla fine sono ininfluenti sulla qualità della nostra salute e sulla nostra aspettativa di vita. O che addirittura la peggiorino, contribuendo ad aumentare il nostro stress.

Per questo è importante capire che per cogliere al meglio il vantaggio economico delle visite scontate bisogna acquistarle solo se sono davvero necessarie e cioè se sono state consigliate e/o prescritte dal medico di famiglia.

http://nlnmac.altroconsumo.it

Condividi questo articolo