Segno Zodiacale: BILANCIA

Allorché il Sole percorre il segno della Bilancia (dal 23 settembre al 24 ottobre) c'è un rallentamento della vita e una scomparsa progressiva delle forme nella natura. è il debutto dell'autunno. Le energie fino a ora orientate verso l'esterno tendono a canalizzarsi verso l'interno. Considerando il regno vegetale/ l'intensità luminosa diminuisce, le foglie ingialliscono a poco a poco e le piante si spogliano, innescando un lento richiudersi in se stesse. Quanto al regno animale, certi uccelli si raggruppano per migrare, alcuni mammiferi si preparano per andare in letargo, per altri inizia la stagione degli amori.

In modo analogo le energie proprie del segno della Bilancia si esprimono a livello della natura umana attraverso un impulso che induce l'uomo a riorientare la sua coscienza verso valori più interiori come quelli dell'armonia e dell'estetismo, della simpatia, del fascino discreto o ancora della diplomazia, tutti valori che scaturiscono da una motivazione primaria propria di tutte le persone marcate da questo segno: la ricerca dell'equilibrio.

In effetti, come suggerisce il suo simbolo (un'asta che sorregge due piatti in equilibrio), questo segno rende incline l'uomo a concentrare tutti i suoi sforzi per trovare il giusto luogo e la giusta misura di tutte le cose. Di fronte a una situazione qualunque egli cercherà con rigore e perseveranza di soppesare gli argomenti a favore e contro, prima di prendere delle decisioni. Egli esprimerà frequentemente esitazione e potrà spesso cadere nell'indecisione e nell'irresolutezza quando nessuno degli elementi di cui dispone sono vantaggiosi rispetto agli altri.

Così il segno della Bilancia, come quello dei Gemelli, mette l'essere umano di fronte alla dualità. Ma qui non si tratta di un'apertura o di una presa di coscienza cerebrale di questa dualità. Il segno della Bilancia, in effetti, induce l'individuo a vivere questa dualità nel quotidiano, e in specie a livello sociale (si tratta di un segno d'aria governato da Venere).

In questo senso questo segno risveglia e sviluppa l'attitudine a pacificare, a conciliare e ad appianare le divergenze in modo da ridurre le distanze che ciascuno è incline a porre quando è di fronte all'altro. La ricerca del denominatore comune si fa qui necessità. Tutto ciò che è suscettibile di essere un elemento di opposizione o di lotta sarà in qualche modo volutamente minimizzato e relegato in secondo piano, a vantaggio di ciò che rassomiglia e unisce. Sotto l'influenza della Bilancia l'uomo sviluppa dunque la capacità di agire come mediatore. Per il suo senso acuto di giustizia arriva così a patteggiare senza che alcuna delle parti presenti sia lesa o favorita, tanto è in lui innato il senso dell'equità.

Tuttavia il segno della Bilancia può talvolta indurre l'uomo a compiere atti contrari ai propri principi per preservare a tutti i costi l'armonia del suo rapporto con l'altro. Generando così una viva dualità interiore, cadrà rapidamente in una dolorosa situazione conflittuale che non potrà tollerare per lungo tempo. La dualità derivante dal rapporto con l'altro è in effetti, come già detto, la problematica più importante che il segno della Bilancia è chiamato a vivere e risolvere. Come ci si impegna in una relazione con l'altro senza mettersi in disaccordo con se stessi? Tre attitudini particolari sono adottate per tentare di risolvere questa difficoltà. Benché si rivelino pericolose a lungo termine, queste attitudini possiedono, agli occhi di colui che è sensibile alle energie della Bilancia, il merito di gestire la fonte della sua armonia inferiore e l'armonia che egli coltiva nei suoi rapporti con gli altri, tutto almeno in apparenza.

La prima consiste nell'utilizzare il grande potere di seduzione di cui l'individuo dispone. Il segno della Bilancia essendo governato dal pianete Venere conferisce uno charme non comune e una sensualità vivida, per coloro che ne sono sensibili. I valori estetici si rivelano inoltre importanti e la forza dei sentimenti è elevata e raffinata. Tutte queste qualità potranno dunque essere messe a disposizione per sviluppare un notevole potere di seduzione suscitando la partecipazione dell'altro per la creazione dell'armonia ricercata.

Quest'opera di seduzione si rivela però pericolosa, perché porta con sé degli aspetti dannosi. In effetti l'armonia fondata sulla seduzione è evidentemente fondata su dei falsi accordi. è il complesso del camaleonte. è ancora una volta un atteggiamento delicato nella misura in cui il soggetto riesce a ricalcare il suo comportamento sulla base di quello degli altri, il tutto preservando inferiormente la propria identità. Il nativo della Bilancia, che ha innato il senso della giusta misura, si rivela un esperto in questo campo. Esprimerà in effetti le sfaccettature della sua personalità suscettibili di corrispondere all'altro, scartando tutte le dimensioni che potrebbero provocare tensione. Questa espressione selettiva di certi tratti del carattere, talvolta personali altre volte comuni all'altro, ridurrà così tutti i rischi di conflitto. Tuttavia quest'attitudine non potrà evitare, a lungo termine, l' espressione degli altri aspetti della personalità.

La terza attitudine consiste, infine, nel percepire nell& apos;altro soltanto quegli elementi con i quali l'individuo è in armonia. Se si trova di fronte ad aspetti presenti nel prossimo che possono provocare contrasti, si ferma e li ignora deliberatamente.In questo modo tutte le differenze che possono generare tensioni conflittuali sono rapidamente scartate per preservare la pace, l'equilibrio e l'armonia. Questa attitudine si rivela altrettanto pericolosa, perché la realtà diventerà presto o tardi troppo evidente per essere ancora ignorata.

Queste tre attitudini sono il riflesso di una cattiva integrazione delle energie proprie del segno della Bilancia. Ben integrate esse sviluppano, al contrario, delle notevoli qualità di relazione e permettono di sviluppare un carisma naturale molto forte. L'individuo è naturalmente condotto a ricevere le confidenze di coloro che lo conoscono. La confidenza in effetti presuppone un'apertura e una ricettività molto particolari che una persona sensibile alle energie del segno della Bilancia manifesta pienamente.

La confidenza adotterà così la forma di una vera e propria comunicazione affettiva sapendo armonizzare la ragione con i valori del cuore. Inoltre il segno della Bilancia risveglia e sviluppa nell'uomo una grande apertura all'amore e all'amicizia. In questo senso l'impegno, la fiducia e il rispetto reciproco sono portati ai loro più alti livelli di espressione. Così, allorché un impegno è preso verso un altro essere umano, questo implica una trasparenza e una complicità totali. Di fronte a questa grande sensibilità la persona sottomessa alle influenze della Bilancia sarà effettivamente incapace di sopportare la sensazione di essere tradito. In questo senso rinuncerà piuttosto a qualsiasi relazione pur di non affrontare il tradimento o il rifiuto. Il segno della Bilancia sviluppa infine un vivo interesse per tutto ciò che riguarda l'arte e l'estetica.

L'uomo sarà sottomesso così all'attrazione di tutto ciò che è bello, perlopiù nel campo della pittura (buon apprezzamento dell'armonia delle forme e dei colori), della musica e della danza (il senso del ritmo è generalmente importante).Al fine di meglio armonizzarsi con le energie proprie della Bilancia la tradizione dell'ermetismo cristiano propone di meditare sulla settima profezia letta dal celebrante durante la cerimonia del Sabato Santo. Se questa meditazione è effettuata coscienziosamente permette di risvegliare e sviluppare in se stessi le potenzialità iniziatiche relative a questo segno zodiacale.

Tratto da: Zodiaco e sviluppo spirituale

Edizioni: L'Età dell'aquario

Condividi questo articolo