Segno Zodiacale: SCORPIONE

Allorché il Sole percorre il segno dello Scorpione (dal 24 ottobre al 23 novembre) è l'epoca in cui, nella natura, le forze distruttrici sono pienamente all'opera. La vita, lasciando la sua forma esteriore, sembra poco a poco richiudersi in se stessa sotto il rigore del clima.

 A questo proposito, prendendo in considerazione il regno vegetale gli alberi sono violentemente messi a nudo e totalmente spogliati delle loro ultime foglie. In quanto al regno animale, gli animali spariscono quasi del tutto e un silenzio funebre si instaura a poco a poco sulla Terra. In modo analogo le energie proprie del segno dello Scorpione si esprimono, a livello della natura umana, con una notevole tendenza all'introversione. In effetti l'uomo è incline a rientrare nelle parti più profonde di se stesso in vista di purificare e trasmutare la sua natura inferiore. Egli ricava in questo modo un formidabile potere spirituale che diventerà un eccezionale sorgente di rigenerazione e di illuminazione. Inoltre, il segno dello Scorpione conferisce un grande senso della strategia e quando il soggetto intraprende qualche cosa è, di solito, perfettamente cosciente delle tappe che dovrà affrontare per la realizzazione dei suoi piani. Si mostra allora perseverante e non è quasi mai vittima dello scoraggiamento. Passionale nella vita, affascinato dalla morte, l'individuo manifesta ugualmente un vivo interesse per le questioni esistenziali al fine di tentare di dipanare una profonda angoscia metafisica che sgorga dal profondo del suo essere. Gli esistenzialisti si sono lungamente interrogati sul senso da dare all'esistenza giungendo alla conclusione che solo i progetti sono in grado di dare un reale significato alla vita umana. L'individuo sensibile all'energia dello Scorpione ne è persuaso. è per questo che si impegna costantemente per migliorare in modo da fissare sempre nuovi progetti. Senza questo incessante movimento, diviene rapidamente vittima della sua angoscia profonda e cade in una tragedia dagli accenti smisurati. Inquieto, tormentato e agitato, si mostra allora aggressivo e caustico e può talvolta manifestare attitudini violente e di rottura.In realtà il segno dello Scorpione risveglia nell'uomo una natura ambivalente a immagine stessa dei due animali simbolici che nella tradizione rappresentano questo segno: ora come un serpente rampante e malefico (simbolo della sua dimensione terrestre), ora dalcome un'aquila (il solo uccello che secondo la tradizione possa guardare direttamente il Sole senza girare la testa e quindi simbolo della sua dimensione celeste). Questa ambivalenza, collegata a una intensità emozionale molto viva (il segno dello Scorpione è un segno d'acqua governato da Marte), genererà una natura tormentata in cui la sessualità e la spiritualità si superano a vicenda e più spesso si confondono. Inoltre è talvolta un amante della guerra e talaltra un guerriero innamorato. L'amore e la guerra sono in effetti le due principali esperienze a cui si mostrerà interessato. Tuttavia, qualunque sia la natura dei sentimenti che esprimerà, sarà sempre e solo orientato verso un solo e unico scopo: essere di più. Benché qualche volta sembri seguire abitudini paradossali, sarà inesorabilmente guidato dal potente desiderio di superare se stesso. In effetti il segno dello Scorpione non propone mai una ricerca del benessere ma sempre quella del superare se stesso. Poi, una volta raggiunto l'obiettivo, questo non sarà già più sufficiente: bisogna sempre fare qualcosa di più, migliorare, anche se c'è da affrontare le peggiori tempeste. In questo senso è importante precisare che l'uomo soggetto alle energie del segno dello Scorpione troverà il terreno più propizio per il suo sviluppo in un clima di tensioni e di opposizioni estreme. Stimolato da queste opposizioni egli adopererà allora tutte le sue risorse per abbattere l'ostacolo, anche se questo comporta il fatto di farsi delle inimicizie tra coloro che lo circondano. In effetti l'opposizione lo fortifica facendolo crescere su tutti i piani. Da questo perpetuo cercare di essere di più, l'individuo sarà presto condotto a trascendere la sua visione del mondo per percepire sempre di più le forze occulte che agiscono oltre le apparenze. Aprendosi così alla natura inferiore delle cose, scoprirà le forze segrete che egli ha sempre ricercato. Comprenderà, allora, che la potenza che gli permetterà di vincere gli ostacoli e le difficoltà dell'esistenza si trova nelle parti più profonde di se stesso. è per questo che il segno dello Scorpione favorisce spesso lo sviluppo di un sentimento di autosufficienza. Sapendo, in effetti, che troverà in se stesso la vera forza, avrà la tendenza a rifiutare l'aiuto degli altri. Autonomo e molto indipendente, sarà incline a seguire il proprio cammino senza tener conto dell'approvazione o della disapprovazione degli altri. Se qualche volta sembra che qualcuno detenga il potere su di lui (e quindi che egli rispetti un'autorità esterna), non è per umiltà, ma per dissimulare la vera fonte della sua forza. In effetti sa intuitivamente che rivelare la fonte della sua forza significa divenire estremamente vulnerabili; preferisce così rifugiarsi dietro delle false autorità. Ricordiamo, infine, che i governatori del segno dello Scorpione sono Marte e Fiutone. Così la persona sensibile a queste forze dispone di norma di una natura coraggiosa, dotata di una forte energia che gli permetterà di superare tutti gli ostacoli e di svolgere in modo completo il compito assegnato. Nonostante ciò, il segno dello Scorpione possiede talvolta una natura aggressiva, capace di sviluppare una forza di rottura sproporzionata rispetto alle circostanze. AI fine di evitare che il suo nemico possa sopraffarlo, attaccherà prontamente e in modo subdolo, senza dare al suo avversario alcun segno probante di un'intenzione bellicosa. Tuttavia, se il nemico è invulnerabile ai suoi occhi, in ragione della sua struttura fisica e psichica, o magari per l'amore che sente per lui (il segno dello Scorpione sviluppa, in effetti, una natura integra e fedele nei sentimenti), preferirà suicidarsi piuttosto che capitolare. Al fine di meglio armonizzarsi con le energie proprie de segno dello Scorpione la tradizione dell'ermetismo cristiano propone di meditare sulla ottava profezia letta dal celebrante durante la cerimonia del Sabato Santo. Se questa meditazione è effettuata coscienziosamente permette di risvegliare e sviluppare in se stessi le potenzialità iniziatiche relative a questo segno.

Tratto da: Zodiaco e sviluppo spirituale

Edizioni: L'Età dell'aquario

Condividi questo articolo