Sessualità, problemi per un maschio su tre

Cause fisiche, psicologiche e cattive abitudini. Sono tanti i fattori che complottano per mettere a rischio la salute sessuale e riproduttiva degli uomini, che in un caso su tre soffrono di disturbi legati alla sfera intima.

 “Il 34% degli uomini tra i 40 e i 70 anni soffre di disfunzione erettile. Per gli over 70 si sale al 49%, ovvero uno su due. E questo disturbo è il sintomo anche di problemi cardiovascolari e di un possibile esordio del diabete“, afferma Aldo E. Calogero, direttore dell'Unità di andrologia del Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, tra i relatori oggi a Roma alla presentazione del tredicesimo volume dei Quaderni del ministero della Salute, dedicato proprio alle patologie andrologiche. “La mancanza di un'erezione adeguata per un rapporto sessuale soddisfacente ” spiega Calogero ” indica la presenza del disturbo, che può essere dovuto a cause organiche o psicologiche. Ma ” avverte lo specialista ” i principali fattori di rischio sono il fumo, l'abuso di alcol o di droghe, le dislipidemie, il diabete mellito e le infezioni urogenitali”. “Chi soffre di disfunzione erettile ” aggiunge Carlo Foresta, direttore di patologia della riproduzione umana all'università di Padova ” nel 16% dei casi dovrà fare i conti con il diabete mellito.E nel 17% con coronopatie silenti. Per questo ” conclude l'esperto ” il medico di famiglia non deve svilire il disturbo alla sola sfera sessuale, ma approfondire con esami ad hoc il quadro clinico del paziente che hanno di fronte”.

Fonte: www.figliefamiglie.it

Condividi questo articolo