Shopping revolution, Nielsen: consumatore italiano sempre più multicanale

La multicanalità è sempre più mobile, e gli Italiani sempre più eShoppers. Il 60% della popolazione al di sopra dei 14 anni di età perfeziona il processo di acquisto attraverso un mix di punto di contatto tradizionali e digitali. Ne consegue che la multicanalità ha cessato di rappresentare un fattore occasionale o opzionale: i comportamenti si sono evoluti e i consumatori italiani sono ormai abituati a vivere la rete in logica “sempre e dovunque”. È questo il dato più significativo evidenziato da Shopping (R)evolution, nona edizione dell’OsservatorioMulticanalità promosso da Nielsen, School of Management del Politecnico di Milano e Connexi.

La ricerca 2016 mostra che al significativo cambiamento delle abitudini di consumo si accompagna un altro dato rilevante: il 63% degli Internet Users si connette a internet da smartphone, un valore in crescita rispetto al 2012 (+43%). Crescono anche gli utenti che utilizzano il tablet per accedere al web (+14% rispetto al 2012) e diminuiscono gli accessi da pc (-15% rispetto al 2012). L’era del mobile si conferma quindi nella sua piena maturità.

Muta di conseguenza anche il ruolo giocato dal punto vendita fisico che diventa il principale riferimento per il ottenere informazioni, spazio per l’erogazione di servizi integrativi e ambiente privilegiato per la relazione brand – consumatore.

Sono 11 milioni però gli italiani che usano i negozi online solo come vetrina da cui ottenere informazioni su marchi e prodotti, continuando ad utilizzare i canali tradizionali per finalizzare l’acquisto, non fidandosi troppo delle transazioni online. Chi invece sfrutta al massimo la rete sono i cosiddetti “e-Shopper”: 20,5 milioni di italiani che tramite Internet si informano, fanno acquisti e prediligono il web al punto vendita fisico. Tra gli “e-shopper” ci sono vari profili: everywhere Shopper, Money Saver, Cherry Picker e Pragmatic. I gruppi si differenziano l’uno dall’altro rispetto all’interesse dimostrato da ciascuno per fattori che intervengo e incidono nel processo di acquisto, quali il risparmio di tempo e denaro, la pianificazione, la passione per i prodotti tecnologici e l’innovazione.

Condividi questo articolo