Sintonia di coppia c’è, se a pulire è anche lui!

Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più affaticata del reame? Risposta molto semplice: noi donne! Condividere cuore e casa non è impresa da poco se a tirare i remi in barca è sempre e solo il “sesso debole”. Con l’economia ai minimi storici, sono veramente poche le famiglie che riescono a potersi permettere una “donna delle pulizie”, e quindi, tutto il peso della casa si posa sulle nostre spalle. Ma, non disperatevi, con le buone maniere potrete ottenere l’aiuto che vi serve da vostro marito o dal vostro compagno e avrete molti benefici per la coppia.

Organizzazione

Prima di tutto, non pretendete l’impossibile! Se avete accumulato giorni, settimane o mesi di disordine, il vostro lui non ha la bacchetta magica, ed essendo voi le custodi del focolare avrà bisogno di essere indirizzato su come disporre le cose. Organizzate, dunque, tutto in modo funzionale: ogni cosa dovrà avere il suo posto. Se riporrete tutto subito dopo averlo utilizzato, in un luogo pratico e vicino a voi, mettere in ordine sarà molto più veloce per entrambi.

Piano strategico

Per ogni guerra al disordine che si rispetti, c’è bisogno di un piano di attacco. Sedetevi con calma sul divano e insieme al vostro lui elencate tutte le mansioni settimanali da pianificare. Ricordatevi però che, anche il vostro maritino ha dei compiti prettamente maschili come ad esempio lavare la macchina, quindi non sovraccaricatelo e dividete equamente i lavori di casa. Se poi, il suo atteggiamento sarà ancora molto negativo, aiutatelo le prime volte; lavorare insieme stimola la sintonia della coppia, anche sotto le lenzuola!

Basta critiche

Dopo tanta fatica, sei finalmente riuscita a convincerlo? Allora, non criticarlo se sbaglierà qualcosa. Lascia correre ogni tanto, l’importante è che abbia capito che il suo aiuto è fondamentale sia per l’ordine della casa, sia per mantenere il giusto equilibrio di coppia.

Fonte: www.momentodonna.it

Condividi questo articolo