Stangata in arrivo per i superalcolici

Su whisky, gin, grappa e rhum per abbattersi una stangata fiscale, con una tassa pari al 10% che sarà applicata dal primo gennaio. Lo prevede il decreto fiscale collegato alla Finanziaria nel testo già approvato dalle commissioni.


Stangata quindi per i superalcolici per introdurre una sorta di ‘no fisco area' per gli agricoltori che, in particolare, hanno volume d'affari inferiore ai 7.000 euro annui. Una misura, cioè, per chi lavora i campi ma con un business di dimensioni molto ridotte.

Per la copertura della misura in favore degli agricoltori si prevede infatti di utilizzare “parte delle maggiori entrate derivanti dall'incremento del 10%, a decorrere dal primo gennaio 2007, dell'accisa sui superalcolici”.

Così con le risorse che arriveranno sarà possibile un regime agevolato per gli agricoltori che, nel caso appunto fatturino meno di 7.000 euro potranno contare, tra l'altro, sull'esonero del “versamento dell'imposta e da tutti gli obblighi documentali e contabili compresa la dichiarazione annuale”.

Il gettito andrà dunque a chi realizza un volume d'affari non superiore a 7mila euro e che sia costituito per almeno due terzi da cessioni di prodotti.

Fonte: Mia economia

Condividi questo articolo