Tappetini puzzle per bambini, nuovamente sotto accusa

Dopo il Belgio, anche la Francia prende provvedimenti sulla vendita dei tappetini puzzle gommosi per i bambini sospettati di essere tossici. La Francia, infatti, in via cautelativa, ne ha sospeso la vendita per tre mesi.

 

Il Segretario di Stato ai Consumi ha anche richiesto alla Direzione generale della Concorrenza, del consumo e della repressione delle frodi (DGCCRF) di proseguire nella raccolta di campioni di questi tappetini affinché possano essere svolte le analisi per stabilire se e come possano contenere la sostanza sospettata di essere tossica e cancerogena, la formammide.E nel nostro Paese? Un anno fa untest di Altroconsumo ha constatato la presenza e l' emissione di sostanze tossiche: sette tappetini su nove emettono formammide, solvente potenzialmente cancerogeno, che sarà bandito dalla nuova direttiva sui giocattoli che entrerà a regime nel 2011.

2010 – redattore: VC

Condividi questo articolo