Tessuti acchiappa-odori a prova di tabacco

Mai più odori di fumo sugli abiti. Oltre alla legge partita il 10 gennaio 2005, che vieta di fumare nei locali pubblici, arrivano anche gli abiti antifumo.



 I nuovi tessuti messi a punto dall'Istituto di chimica e tecnologia dei polimeri del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Napoli, sono capaci di intrappolare nelle proprie fibre gli odori, compresi quelli fastidiosi di fumo e cucina.
Si tratta ” ha spiegato Cosimo Carfagna, direttore dell'Istituto – di un tessuto naturale, nelle cui fibre si annidano molecole di un polimero naturale chiamato ciclodestrina, che si comporta come una spugna in grado di ingabbiare il cattivo odore non consentendo che esso si leghi alle fibre e quindi neutralizzandone l'effetto“.
Le ciclodestrine appartengono alla famiglia degli oligosaccaridi ciclici e la loro particolarità è nella struttura, che comprende cavità nelle quali possono essere intrappolate sostanze, come le molecole odorose. Questa caratteristica, chiamata “incapsulamento molecolare” è stata finora utilizzata nell'industria alimentare, cosmetica e farmaceutica. Adesso per la prima volta si pensa diapplicarla ai tessuti.

Fonte:Buongiorno.it

Condividi questo articolo