Un software per dividere i beni in caso di divorzio

Volete divorziare ma non potete permettervi le spese legali di una lite tra avvocati? Niente paura, due ricercatori dell'Università del Vittoria, in Australia, hanno messo a punto un programma per il computer che farà tutto il lavoro dei legali, e per una cifra assai più modesta.

Si chiama Family Winner, traducibile come ''per il bene della famiglia'', ed è stato messo a punto da John Zeleznikow, professore di Informatica, assieme a Emilia Bellucci ricercatrice della stessa materia. L'idea è di risolvere le separazioni lontano dal tribunale. Le coppie devono rispondere ad un questionario, dove ciascuno inserisce le proprie priorità nella divisione dei beni.

Il programma assegna numeri diversi per ogni richiesta, dal gatto alla macchina, fino ad includere i bambini. Poi si divide le proprietà in due parti creando un criterio di equanimità e basandosi sui numeri di preferenza dati da ciascuno. Serve, secondo Zeleznikow, a dare un'idea di ciò che accadrebbe se la coppia passasse alle vie di fatto e divorziasse. Ma anche a trovare soluzioni pacifiche alle separazioni.

Un altro programma, messo a punto da Andrew Stranieri dell'Università di Ballarat, calcola invece i possibili risultati di una sentenza di tribunale in caso di divorzio. Si chiama, non a caso, Splitup, divisione, e dovrebbe servire a dare un'idea più realistica di cosa implica un divorzio dal punto di vista legale.

Fonte:Miaeconomia

Condividi questo articolo