Viaggiare sul filo della memoria Così gli anziani scoprono l'Europa.

Presentato a Fermo un progetto europeo per favorire i viaggi, gli scambi culturali e la socialità tra il popolo della terza età di Spagna, Italia, Polonia e Ungheria.

Chi l'ha detto che solo gli studenti possono prenotarsi per il progetto Erasmus? Anche gli anziani avranno i loro viaggi di “scambio”. Parola del Comune di Fermo, nell'Ascolano, che grazie ai finanziamenti stanziati dalla Commissione Europea, potrà promuovere progetti di mobilità per tutto il 2005: un serie di viaggi tra Olanda, Spagna, Ungheria e Polonia che vedranno protagonisti gli anziani ancora “dinamici” del Comune di Fermo e degli altri paesi che partecipano all'iniziativa. Ai nonni occorrerà solo la valigia dei ricordi: avranno le esperienze di una vita da condividere con i coetanei che incontreranno, ascolteranno storie simili alla loro, oppure diverse, riscopriranno il piacere di veder nascere nuove amicizie e ritroveranno la voglia di sentirsi ancora utili. L' iniziativa è stata presentata ieri mattina in occasione del primo meeting del progetto “Invisibile city of memory and understanding – Zaira Project” ed è volta a promuovere lo scambio di esperienze che possano stimolare, attraverso la mobilità, la partecipazione degli anziani e permettero loro di svolgere un ruolo attivo nella comunità. In senso più ampio, l'obiettivo è tentare di coinvolgere tutto il popolo della terza età nella creazione di un'Europa unita e più rispettosa dei diritti sociali di tutti, in particolare delle persone più fragili. Il progetto avrà come referente la cooperativa sociale “Nuova ricerca”, appositamente costituita per realizzare l'idea. Grazie al sostegno dei giovani animatori, saranno gli stessi anziani a preparare l'evento attraverso la ricerca di materiale informativo, storico e culturale, che una volta raccolto, verrà prima inviato ai coetanei delle città europee e poi mostrato ai giovani di Fermo. Amsterdam, Budapest, Barcellona, la città polacca di Kolobrzeg e per l'Italia, Fermo e Porto San Elpidio, saranno i luoghi in cui le diverse esperienze, i ricordi, i progetti degli anziani d'Europa si incontreranno.

Fonte:www.tuoquotidiano.it

Condividi questo articolo