Gigli, e in casa entra la gentilezza

Come si coltivano
I Lilium nascono da grossi bulbi formati da tante squame carnose sovrapposte. Ogni bulbo produce un solo stelo in cima al quale sbocciano da uno a dieci fiori, secondo la varietà. Sono perfetti nelle aiuole del giardino, piantati a macchie estese che risaltano contro lo sfondo del prato. Un tempo i gigli erano i fiori preferiti dalle nonne che li piantavano tutt’attorno all’orto. Oggi si coltivano facilmente anche in vaso perché sono state selezionate varietà alte solo 50-70 centimetri, perfette quindi per il balcone.

Come si scelgono
I bulbi di Lilium si acquistano in primavera e si piantano da marzo a fine aprile. Si vendono a gruppi di tre-cinque pezzi di una stessa varietà, in sacchetti di polietilene forati (consentono il passaggio dell’aria), immersi nella sabbia o in trucioli di legno inumiditi che li proteggono dalla disidratazione. Controllate che le scaglie siano turgide e succose. E per scegliere il colore fatevi guidare dalla foto della confezione.

Condividi questo articolo